Serie B2. La Fenice ancora battuta in casa. All’Anna Frank fa festa Arezzo

La squadra di volley femminile La Fenice di Pistoia si arrende alla co-capolista Ius Arezzo con un 3-0. Le formazioni pistoiesi di serie C e D, maschile e femminile, non giocano per decisione del Comitato regionale Fipav. Coach Testi: "Dal momento che si entra in campo è necessario dare sempre il massimo". Sabato 11 novembre, La Fenice giocherà contro l'Omac Active.

Il Pistoia Volley La Fenice gioca, ma non spezza il tabù "Anna Frank": nella quinta giornata d’andata del girone G del campionato femminile nazionale di serie B2, la squadra fuxiablu si arrende alla co-capolista (con la Rinascita Firenze) Ius Arezzo: 3-0, 19, 22, 19 i parziali. In virtù di questo risultato, scivola all’undicesimo posto della classifica con 4 punti. Non giocano, invece, le formazioni pistoiesi di serie C e D, maschile e femminile, per decisione del Comitato regionale Fipav: la ratio, evitare spostamenti numerosi in tutta la Toscana nei giorni di massima allerta nelle zone alluvionate e altrove. La serie C femminile ripartirà dal terzo turno d’andata (ancora non è dato sapere la data dei recuperi della seconda giornata) il prossimo fine settimana, quella maschile debutterà con il secondo turno d’andata (idem come sopra), la D femminile con la sesta giornata d’andata (idem come sopra), la D maschile inizierà dal secondo turno d’andata (idem come sopra). Tornando alla Fenice, coach Cristiano Testi schiera inizialmente Betti alzatrice, Mazza opposta, capitan Massaro e Lopez centrali, Mantellassi e Cicchitelli schiacciatrici e Bini libero. "La preparazione della gara non è stata delle migliori a causa del maltempo: alcuni allenamenti sono stati annullati – spiega Testi – così come prima della partita stessa alcune giocatrici sono andate a spalare il fango nelle case dei parenti alluvionati. Converrete con me che non erano le migliori premesse all’incontro. Dal momento, però, che si entra in campo è necessario dare sempre il massimo. Cosa che non c’è riuscita contro un ottimo Arezzo, che ha commesso 10 errori di contro ai nostri 30. Nonostante questo, siamo stati vicini nei punteggi. Ora, però, bisogna cambiare certi atteggiamenti per evitare prestazioni inferiori al nostro valore e spettacoli che il pubblico di casa, accorso anche stavolta in gran numero, non merita". Tabellino: Lopez 6, Mazza 14, Massaro 3, Bini 0, Gaggioli 1, Cicchitelli 12, Betti 0, Mantellassi 7, Franciolini 3, n.e. Guarducci e Gualtierotti. La Fenice giocherà sabato 11 novembre, dalle 21 a Stia, contro l’Omac Active.

Gianluca Barni