Estra a tutto cuore: arriva l’Olimpia: "Non possiamo commettere errori"

PalaCarrara tutto esaurito per una nuova serata storica contro l’Armani Milano, il sogno è l’impresa bis. Brienza indica la via: "Dovremo combattere fino all’ultimo secondo, giocando con intelligenza e pazienza".

Estra a tutto cuore: arriva l’Olimpia: "Non possiamo commettere errori"

Estra a tutto cuore: arriva l’Olimpia: "Non possiamo commettere errori"

Dici Olimpia Milano e dici tutto. Già perché è come parlare della storia della pallacanestro italiana, della squadra più titolata in Italia ed una delle più vincenti in Europa. Una sfida, quella di oggi al PalaCarrara (ore 19) in cui le motivazioni si trovano da sole ed una partita sempre bella da giocare e da vedere. L’Estra Pistoia ci arriva dopo una settimana di allenamenti al top e, visto l’avversario, è senza alcun dubbio un ottimo viatico. "Abbiamo svolto una buonissima settimana – dice Nicola Brienza – Varnado che doveva recuperare un po’ di condizione è andato benissimo e arriviamo nella maniera più consona per affrontare un avversario come Milano. Dal punto di vista delle motivazioni c’è poco da dire, diciamo che sono un tema sul quale ho investito poco tempo in questo periodo perché quando affronti prima Brescia, ora Milano e poi Venezia vengono da sole. Diciamo che ho puntato molto sull’attenzione perché come abbiamo visto gli errori contro certe squadre si pagano caro".

Pistoia nella gara d’andata per la prima volta nella sua storia è riuscita a battere Milano al Forum compiendo un’autentica impresa. Una partita di cui i biancorossi dovranno fare tesoro. "Dobbiamo tenere bene in mente che dovremo lottare fino all’ultimo secondo come abbiamo fatto al Forum – prosegue Brienza – dove all’intervallo eravamo sotto di 14 punti e poi con pazienza siamo riusciti a rimontare a dimostrazione che c’è sempre tempo per recuperare e vincere. Certo, dobbiamo essere consapevoli che se di solito partiamo di rincorsa questa volta è come se ci trovassimo di fronte ad un passaggio a livello sbarrato ed è qui che dovremo dimostrare di avere una certa forza mentale. Ci saranno momenti difficili e ci vorrà tanta pazienza e attenzione per riuscire a trovare il pertugio giusto in cui infilarsi come all’andata anche se questa volta sarà ancora più piccolo perché Milano vuole proseguire la sua striscia di vittorie in campionato e perché dopo la gara dell’andata metterà ancora più attenzione".

E, ovviamente, non vale il discorso che Milano ha giocato in Eurolega e che quindi potrebbe accusare un po’ di stanchezza e di scoramento visto i risultati. "Dobbiamo pensare solo a noi stessi – afferma il tecnico biancorosso – e avere bene in mente quale sia il livello fisico e tecnico dei nostri avversari. Abbiamo visto contro la Virtus Bologna quanto poco conti il fatto di aver giocato qualche giorno prima in Eurolega e Milano è sugli stessi livelli della Virtus e può tranquillamente venire a Pistoia e giocare una partita di grandissimo livello com’è nelle sua corde".

Se Milano vuole continuare la sua striscia di vittoria, Pistoia vuole raggiungere quanto prima l’obiettivo salvezza e sognare, magari, un posto nei play off. "Per la stagione conta salvarci prima possibile – dice Brienza – poi senza l’ansia di dover raggiungere la permanenza in categoria potremmo anche sognare un posto nella post season che rispetto alla Coppa Italia sarebbe qualcosa di più gratificante perché racchiude il lavoro di un’intera stagione".

Maurizio Innocenti