Cyberbullismo (Newpress)
Cyberbullismo (Newpress)

Pistoia, 8 novembre 2019 - Tre incontri diretti con gli esperti che parlano sì ai ragazzi, ma anche ai loro genitori e ai loro insegnanti del web, dei pericoli in esso nascosti, offrendo una bussola utile a orientarsi al meglio. Al via nel mese di novembre l’iniziativa “Digiti...amo Insieme”, azione progettuale interna al progetto H.E.R.O. - promosso dalla Cooperativa Gemma e sostenuto da Fondazione Caript e dall’ impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo Nazionale per il contrasto della povertà educativa minorile. Il progetto H.E.R.O, costruendo presidi territoriali ad alta intensità educativa (Hubs), si propone di combattere la povertà educativa partendo dai bisogni delle varie realtà del territorio, superando in questo modo la logica delle microprogettualità territoriali.

“Digiti...amo Insieme” è portato avanti nell’ambito del progetto H.E.R.O. dalla Comunità Solidale di Lamporecchio e si articola in tre momenti: la formazione rivolta agli adulti (docenti e genitori), l’attività con i ragazzi della scuola secondaria dei due istituti comprensivi di Larciano e Lamporecchio, e il laboratorio di approfondimento in orario extrascolastico rivolto ai ragazzi delle due scuole. Gli incontri per i genitori sono gratuiti ed aperti a tutti, e si svolgeranno nel mese di novembre con il seguente calendario: il 15 novembre (ore 17, scuola "Berni" di Lamporecchio) si parlerà di "Aspetti legali del cyberbullismo: profili civili e penali" con l'avvocato Alessio Baldi, il 22 novembre (ore 17 alla scuola Ferrucci di Larciano) il tema sarà "Minori, Web e nuove sfide educative" a cura della consuelor Marialuce Benedetti; ultima data il 29 novembre (ore 17 alla scuola Berni di Lamporecchio) con "Nuove adolescenze: il ruolo dei genitori nella società delle nuove tecnologie" insieme allo psicologo e psicoterapeuta Michele Cocchi.

La seconda fase dell’azione, che prevede gli incontri con le classi, sarà curata dalla dott.ssa Giulia Cau, Pedagogista (ONAP), e si svolgerà tra dicembre e gennaio prossimi. Le attività saranno incentrate sul tema della competenza emotiva che riguarda il riconoscimento delle proprie e altrui emozioni, e sulle caratteristiche del web: il suo buon utilizzo, le sue potenzialità, ma anche i pericoli dei social network. L’azione si concluderà nei mesi di febbraio e marzo con il laboratorio di approfondimento rivolto ai ragazzi.