Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Letizia e Ionita in dubbio Gran festa Brescia

Il Brescia si aggiudica (ai tempi supplementari in rimonta per 3-2) la sfida con il Perugia. I lombardi, quindi, affronteranno in semifinale il Monza. Intanto il Benevento fai conti con un paio di acciaccati da valutare nella marcia di avvicinamento alla sfida di andata e un elemento, centrale negli schemi offensivi dell’organico, da recuperare. È questo il bollettino in casa Benevento a circa 72 ore dal primo atto della semifinale playoff del "Vigorito". Mister Caserta e il suo staff infatti devono monitorare le condizioni di Gaetano Letizia e Artur Ionita, due perni della formazione titolare, usciti malconci dalla vittoriosa sfida di Ascoli. Il laterale mancino addirittura ha abbandonato il campo piangendo, colpito da un problema muscolare che a prima vista è sembrato tutto fuorché di lieve entità. Nel caso in cui il terzino campano non dovesse riuscire a smaltire in tempo l’infortunio, al suo posto agirà Elia, così come accaduto nel secondo tempo del "Del Duca". Il centrocampista moldavo Ionita invece è apparso claudicante per un problema di natura articolare: da chiarire se al piede o alla caviglia sinistra. Fatto sta che anche lui ha chiesto il cambio anzitempo nella partita di venerdì scorso poco prima dell’ora di gioco: anche per lui gli accertamenti saranno decisivi per capire se ci potrà essere il tempo necessario per rimetterlo in sesto. In fortissimo dubbio per la gara di martedì anche la piena disponibilità di Francesco Forte, ad Ascoli in panchina più per onor di firma che altro. Lo "Squalo" infatti è reduce da una distrazione muscolare al bicipite femorale, rimediata nelle prime fasi della sconfitta interna con la Ternana del 25 aprile scorso: i tempi di recupero stimati dallo staff medico giallorosso erano stati di tre-quattro settimane.

M.A.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?