La partita con la cremonese. Stadio: prezzi e posti. Guida alla sfida in casa

Stadio: prezzi e posti. Guida alla sfida in casa
Stadio: prezzi e posti. Guida alla sfida in casa

di Michele Bufalino

La prima settimana "normale" dopo oltre un mese. Almeno per chi vorrà accaparrarsi un biglietto allo stadio per Pisa-Cremonese, il prossimo incontro dei nerazzurri in programma sabato 2 dicembre alle 14. I biglietti infatti sono stati messi in vendita ieri pomeriggio in tutti i settori.

Si parte ovviamente dal settore di gradinata, sempre ristretto a 945 spettatori. Un dato che non cambierà, almeno per i prossimi 2 mesi in vista dei lavori che devono ancora essere quantificati dal Comune di Pisa, in seguito ai rilievi in programma in questi giorni. Come per Pisa-Brescia, anche per la sfida con la Cremonese metà degli abbonati del settore andranno in tribuna.

Scrive infatti il Pisa sporting club in una nota diffusa nelle passate ore: "I possessori di abbonamento valido per il settore di Gradinata (Laterale e Premium), relativo alle file comprese tra la n.1 e la n.6 manterranno il loro abituale posto tranne che per i settori 21-21B-22 - dichiara la società -. Per tutti gli altri sarà valido il segnaposto già ricevuto per mail la settimana scorsa e per l’accesso allo stadio sarà sufficiente presentare il proprio abbonamento di Gradinata al Tornello relativo al settore di Tribuna".

Il prezzo della gradinata rimarrà per tutti di 25 euro, più 3 euro di prevendita. Anche per la Curva Nord è sempre disponibile il servizio Ticketag che permette ai tifosi che non intendono usufruire del proprio abbonamento di cedere la quota tramite un servizio dedicato al costo di 20 euro.

Per la tribuna inferiore e quella superiore infine il prezzo rimane rispettivamente di 40 e 60 euro per chi vorrà acquistare i tagliandi. Nel frattempo, sul fronte societario, il Pisa Sporting Club non ha risposto al comunicato della Curva Nord. Le uniche conferenze stampa previste, attualmente, sono relative agli interventi dell’allenatore Alberto Aquilani prima e dopo i prossimi impegni, oltre alle iniziative natalizie previste come ogni anno, per le quali a meno di colpi di scena dovrebbe presenziare il presidente Giuseppe Corrado.

Nel frattempo la piazza è sempre più tiepida. L’atmosfera nelle ultime gare casalinghe non è stata la solita, tanto da spingere, oltre al comunicato rivolto alla società, gli stessi vertici della Curva Nord a distribuire un volantino ai propri supporter sul senso di appartenenza, invitando a partecipare attivamente nel corso di tutto il match, a cantare e a vestirsi di nerazzurro.

"Una curva silenziosa è come se non ci fosse - scrivono i tifosi nel loro volantino -, non conta quanta gente contiene. Si è qualcosa allo stadio per quello che riesci a tirar fuori a livello di supporto vocale. Il mezzo con cui viviamo e giochiamo la partita - proseguono i tifosi - sono identità e appartenenza. Una Curva c’è quando canta, quando si fa sentire".

Un momento difficile a 360 gradi per i colori nerazzurri.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su