Adam Buksa, 25 anni
Adam Buksa, 25 anni
di Michele Bufalino Una notte di riflessione, anche a causa del galà del Super Draft, una consuetudine americana anche in Major League Soccer come in Nba o in Nfl negli Stati Uniti, per scegliere i migliori giovani da lanciare in campionato. Il New England Revolution registra l’offerta nerazzurra e riflette sulle strategie del mercato, mentre i media polacchi (e nella serata anche Sky) sono sicuri che Adam Buksa, 25 anni, abbia detto "sì" all’offerta nerazzurra convinto della destinazione. Per la trasmissione "MocFutbolu" su Kanal Sportovy infatti, i primi a parlare dell’interessamento di...

di Michele Bufalino

Una notte di riflessione, anche a causa del galà del Super Draft, una consuetudine americana anche in Major League Soccer come in Nba o in Nfl negli Stati Uniti, per scegliere i migliori giovani da lanciare in campionato. Il New England Revolution registra l’offerta nerazzurra e riflette sulle strategie del mercato, mentre i media polacchi (e nella serata anche Sky) sono sicuri che Adam Buksa, 25 anni, abbia detto "sì" all’offerta nerazzurra convinto della destinazione. Per la trasmissione "MocFutbolu" su Kanal Sportovy infatti, i primi a parlare dell’interessamento di Knaster al giocatore, sostengono che la società nerazzurra possa arrivare a spendere anche 9.5 milioni di dollari per il talento polacco e che il giocatore abbia addirittura già dato disponibilità a un trasferimento, dopo le voci di questa estate che vedevano i sondaggi anche di Leicester e Monaco per il calciatore.

Al secondo posto nella classifica marcatori dell’ultima MLS 2021, Adam Buksa aveva firmato nel New England Revolution nel dicembre 2019, disputando fino adesso due stagioni sotto la guida del santone Bruce Arena, ex allenatore della nazionale americana di calcio. Il bomber polacco era già approdato in Italia nel 2013, trasferendosi dal Garbarnia Cracovia alle giovanili del Novara, ma solo un anno dopo tornò in patria a Danzica. Il giocatore ha già all’attivo in nazionale una quarantina di partite, poiché è riuscito nell’impresa di essere convocato e giocare in tutte le nazionali, dalla under 17 fino a quella maggiore, andando sempre in gol. Un eventuale arrivo di Buksa testimonia la grande volontà da parte del Pisa di poter ambire a profili diversi, a compiere un vero e proprio salto di qualità sul mercato, proseguendo sul nuovo corso strategico iniziato questa estate con l’arrivo del direttore sportivo Claudio Chiellini.

Ma l’operazione Buksa si può fare o no? Di sicuro resta difficile, ma il sì del giocatore aiuta tanto. Il Pisa comunque ha pronti diversi piani B, tra cui Ercan Kara, 26 anni, bomber del Rapid Vienna, ma anche Ernesto Torregrossa, 29 anni, della Sampdoria, anche se i doriani ieri hanno fatto sapere che offerte concrete non ne sono arrivate e, per problemi di liquidità (fatto che ha condizionato molto il mercato di Serie B per molte squadre), hanno necessariamente bisogno di incassare, altrimenti da Genova il calciatore non si muoverà. Ad ogni modo, anche visti i sempre più frequenti stop di Lorenzo Lucca in allenamento, è presumibile che la società, per stare tranquilla, stia cercando una punta di peso. In difesa c’è sempre l’ipotesi Ioan-Calin Revenco, il veloce 21 enne terzino del Petrocub Hincesti, nazionale moldavo, ma con passaporto rumeno che ha colpito gli osservatori del Pisa. In uscita è sempre forte l’interessamento della Reggiana per Andrea Cisco e Alessandro Quaini, ma il Pordenone che non molla per quest’ultimo. Sempre più forte l’interessamento della Ternana per Davide Marsura, ma per adesso la società non vorrebbe privarsene.