"Darsena Europa opportunità. Ma serve una seria valutazione dell’impatto ambientale"

La posizione di Michele Passarelli Lio, candidato del Terzo Polo

Michele Passarelli Lio
Michele Passarelli Lio

Pisa, 22 settembre 2022 - Riflettori accesi sulla Darsena Europa . "E' un’opera infrastrutturale senza dubbio utile al Porto di Livorno e anche a tutta la zona costiera, anche per l’indotto. Ma la sua realizzazione deve essere preceduta da una seria e corposa valutazione dell’impatto ambientale che potrebbe avere su tutta la nostra costa”. E’ questa la posizione del candidato del Terzo Polo Michele Passarelli Lio.

Da una parte c’è un’opera, finanziata, da fare, “un’opportunità importante per la Toscana e per tutto il Paese”. Dall’altra però la necessità di avere ben chiare le conseguenze che un’opera di tale portata potrà avere sull’ambiente circostante, in particolare per quanto riguarda l’erosione costiera.

“E questo è possibile solo se viene fatta una valutazione ambientale seria, cosa che finora non è stata fatta se non, perlomeno per quanto è stato fatto vedere, con uno studio delle correnti utilizzando una boa al largo di La Spezia: una valutazione assolutamente insufficiente”. Darsena Europa vale quasi un miliardo di euro di finanziamento e si porta dietro una serie di ulteriori investimenti su tutta la linea viaria e ferroviaria soprattutto in termini di velocizzazione delle arterie della costa.

“L’investimento va perseguito, ma deve andare di pari passo con un lavoro serio di previsione degli impatti in modo da poter attuare delle misure di prevenzione e mettere in campo eventuali azioni di compensazione per i territori nei quali l’impatto sarà maggiore. Un peggioramento dell’erosione costiera sul litorale pisano non ce lo possiamo permettere".