CNA e associazioni insieme per far tornare la Motorizzazione in città

"Abbiamo bisogno di servizi operativi e con tempistiche certe. Non uno sportello che non può prendere decisioni". A dirlo è il presidente provinciale di CNA, Matteo Giusti

I rappresentanti delle associazioni presenti
I rappresentanti delle associazioni presenti

Pisa, 19 settembre 2019 - Sempre più coesione tra associazioni per riportare a Pisa la sede della Motorizzazione Civile. Questa mattina, insieme al presidente provinciale Cna Pisa, Matteo Giusti, anche i rappresentanti di categoria Marco Abbondandolo (Confarca), Claudio Sbrana (Cna Taxi), Michele Bulleri (Unasca pratiche auto), Andrea Arzilli (Unasca autoscuole), Stefano Ghilardi (Amici di Pisa) e il consigliere comunale Riccardo Buscemi.

A pochi giorni dall'apertura dello sportello, fortemente voluto dall'amministrazione comunale, che sta sopperendo la sede della Motorizzazione, sono già molti i disagi riscontrati da aziende e privati. Primo tra tutti il rimpallo di responsabilità per le pratiche e, quindi, l'allungamento dei tempi dei servizi. Anche i più semplici come la revisione dei mezzi.

"Siamo tanti e tutti uniti per continuare a chiedere il mantenimento della sede della Motorizzazione a Pisa - ha spiegato Giusti -, perché cittadini e aziende hanno bisogno di avere servizi certi, ma soprattutto tempistiche sicure. Perché a oggi tutti coloro che hanno mezzi o pratiche da sbrigare con l'ente trovano disagi e slittamenti, anche di diversi mesi. Non possiamo essere accorpati a Lucca o ad altre realtà esclusivamente per motivi economici e di miope programmazione che non tiene conto dei bacini d'utenza e che non premette, a oggi, di dare un corretto servizio".

La richiesta delle associazioni è quindi che il Ministero ripensi alla soluzione prospettata - ovvero dello spostamento della Motorizzazione prima, in maniera provvisoria, in viale Bonaini e successivamente in piazza Carrara - e che si valuti l'acquisto di un immobile in zona Ospedaletto, così da garantire la piena possibilità di svolgere tutti i servizi legati all'ente.