Olio votivo e narcisi alla Madonna di Sotto gli organi
Olio votivo e narcisi alla Madonna di Sotto gli organi

Pisa, 25 marzo 2020 -  Oggi Pisa entra nel 2021, è il nostro Capodanno. Anche se le celebrazioni sono state annullate, gli Amici di PIsa non hanno fatto mancare il proprio invito a condividere ed unirsi.

"Esponete le bandiere rossocrociate a balconi e finestre, ornate di tradizionali narcisi, simbolo del risveglio primaverile e quindi del Capodanno Pisano". 

In Cattedrale, gli Amici di Pisa hanno offerto narcisi e olio votivo come da tradizione alla Madonna di Sotto gli Organi. 

"Le tradizioni  servono anche a confortare le comunità in periodi dolorosi come questo che stiamo attraversando" 

Questo il messaggio degli Amici di Pisa.

Una pandemia a carattere mondiale certo non ce la saremmo mai aspettata. Un nemico invisibile e contagioso che ci costringe a importanti cambiamenti nella nostra quotidianità. In questo periodo difficile di Coronavirus, si è fatto appello all'unità nazionale, la gente ha cantato e suonato l'inno di Mameli ed ha giustamente esposto il tricolore a finestre e terrazzi. Ha pregato. Ha mosso sentimenti positivi e solidali verso i deboli. In questo momento difficile per tutti noi, pensiamo che non ci sia occasione migliore per dimostrare con umiltà l’amore per la nostra città e per il nostro territorio.  

Forza Pisa, presto tornerai a risplendere!

Nella nostra amata Cattedrale, mercoledì 25 Marzo inizierà alle ore 12, nel giorno dell’Annunciazione alla B.V.M. ab Incarnatione Domini,inizierà l'Anno Pisano 2021: mai come ora dobbiamo salutarlo con animo positivo e spirito d'unione alfea!  Vi invitiamo Mercoledì 25 Marzo a esporre fin dal primo mattino la bandiera rossocrociata, ma quest’anno aggiungiamo un particolare: dato che purtroppo non potremmo andare in Cattedrale per la celebrazione né offrire come da tradizione i narcisi alla Madonna di Sotto gli Organi, leghiamo uno o più narcisi (per chi li ha in giardino) - simbolo del risveglio primaverile e quindi del Capodanno Pisano - all'impugnatura della bandiera! Poi fotografiamola e mandiamola ai giornali, postiamola sui social, in modo che veicoli il significato e il senso delle Feste Storiche Pisane e diventi una consuetudine da ripetere ogni anno.

URBIS ME DIGNUM PISANE NOSCITE SIGNUM.  

Il Presidente Amici di Pisa Stefano Ghilardi