La Pisaniana
La Pisaniana

Pisa, 16 giugno 2020 - Dopo la prima trasmissione sui palii remieri andata in onda la scorsa settimana dagli Arsenali Repubblicani, prosegue il 'ciclo' di puntate della Pisaniana dedicato alle manifestazioni storiche del Giugno, una iniziativa promossa dal Comune di Pisa – con in prima linea l'assessore alle tradizioni Filippo Bedini - con la collaborazione del Circolo Filippo Mazzei e 50 Canale. Stasera – giorno in cui avrebbe dovuto svolgersi la Luminara - secondo appuntamento, questa volta la trasmissione sarà intitolata «Origine e forma di una tradizione» e avrà al centro la figura di San Ranieri.

Sede della trasmissione - in diretta alle ore 21 – sarà il Ponte di Mezzo. Qui – di fronte ad una piccola rappresentanza di pubblico (rigorosamente distanziato) – troverà spazio il salotto di Carlotta Romualdi, vestita per l'occasione da dama del XIII secolo. Un 'set' arricchito dalla scenografia allestita da Antonio Pucciarelli e dal suggestivo sfondo di Palazzo Gambacorti addobbato con la biancheria della Luminara. In questo splendido contesto siederanno il sindaco Michele Conti, l'assessore Filippo Bedini, Riccardo Buscemi, presidente della Compagnia di San Ranieri e Francesco Capecchi, cultore della storia di Pisa. La trasmissione approfondirà la vita e il messaggio religioso di San Ranieri e per farlo si avvarrà anche di una serie di collegamenti in 'esterno'.

La professoressa Gabriella Garzella dell'Università di Pisa racconterà, per esempio, la vita del patrono con un tour tra San Martino, San Vito e Piazza del Duomo. L'Arcivescovo di Pisa Monsignor Giovanni Paolo Benotto proporrà una riflessione sull'attualità dell'opera religiosa di Ranieri, uomo della gente tra la gente. Per l'angolo dello showcooking – uno dei punti di forza del format televisivo -, collegamento con il ristorante la Buca di San Ranieri in via Queirolo dove il patron Gianfranco Scarpellini preparerà un altro piatto legato alla tradizione pisana.

«Abbiamo voluto fortemente costruire, insieme all'amministrazione comunale, un'occasione per raccontare San Ranieri come festa della città. Ma siamo al contempo orgogliosi - afferma Massimo Balzi, presidente del Circolo Filippo Mazzei e produttore della Pisaniana con la dottoressa Teresa Sichetti - di poter offrire, grazie alla trasmissione televisiva, un approfondimento sulla storia e la vita di un uomo ai più ancora sconosciuto ma al quale la popolazione pisana è comunque molto legata. Una figura straordinaria che ha davvero tanti punti di somiglianza, pur non avendo preso mai i voti, con San Francesco. Il nostro augurio – conclude Balzi - è che la Pisaniana possa dare un contributo alla conoscenza dell'uomo e del santo a cui è dedicato il cuore del Giugno Pisano» .