Un ironico "Osho" allo Scotto Festival

A tu per tu con la direttrice artistica Francesca Petrucci oggi c’è Federico Palmaroli.

Un ironico "Osho" allo Scotto Festival

Un ironico "Osho" allo Scotto Festival

L’attualità passa anche dalla satira al Pisa Scotto Festival e lo fa tramite la pungente penna di Federico Palmaroli, in arte “Osho”,

che arriverà nel giardino pisano oggi, alle 18, per dialogare con la giornalista e direttrice artistica del Festival Francesca Petrucci. o Palmaroli nasce a Roma nel 1973. Di formazione umanistica, matura fin dall’adolescenza un vivo interesse per la tradizione popolare romana. Insofferente, goliardico, non allineato e grande appassionato di Futurismo.

La sua satira è diventata famosa grazie ai suoi meme, prodotto di una formula geniale che mescola le immagini del miglior foto-giornalismo internazionale con l’immediatezza della battuta tipica del fumetto. Una capacità straordinaria che in poco tempo ne ha fatto un cult in rete (oltre 1 milione e 200mila i suoi fans solo su Facebook) e protagonista richiestissimo delle tv nazionali. Il suo ultimo libro si intitola “Er pugno se fa co la destra o co la sinistra”: irriverente, politicamente scorretto, pronto a colpire con le sue battute tutte le forze politiche e le loro inesorabili incongruenze. In caso di maltempo si terrà all’interno del Bastione Sangallo.