Pisa, 26 gennaio 2018 - Continua la lotta al degrado alla stazione di Pisa e nelle zone più «sensibili» del territorio dove la polizia sta portando avanti imponenti straordinari servizi di controllo. Mercoledì sera gli uomini del Reparto prevenzione crimine di Firenze e della Squadra volante della questura di Pisa, coordinati dal Commissario Capo Fabrizio Valerio Nocita – in collaborazione con la polizia municipale – hanno iniziato l’attività concentrando le forze nella zona della stazione.

Proprio in via Nino Bixio, intorno alle 20.30, hanno intercettato un soggetto sulla pista ciclabile adiacente alle mura storiche che, alla vista degli agenti, si è dato alla fuga. Prontamente fermato il soggetto, un tunisino trentacinquenne irregolare con numerosi precedenti e condanne scontate nelle case circondariali di Arezzo, Perugia e Firenze, è stato trovato in possesso di 5 dosi di cocaina e 3 di marijuana e di una somma di denaro di euro 160.

L’uomo, alla luce di quanto trovatogli in possesso, è stato arrestato con l’accusa di detenzione con finalità di spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri il giudice ha convalidato l’arresto e rinviato l’udienza dibattimentale, infliggendo all’arrestato la misura del divieto di dimora a Pisa. L’attività della polizia è proseguita poi nella zona di piazza delle Vettovaglie ove, intorno alle 22, nel vicolo delle Donzelle, è stato intercettato un altro magrebino.

Al controllo il giovane, privo di documenti, è risultato in possesso di 10 dosi di sostanza stupefacente di tipo cocaina ed ha subito riferito ai poliziotti di essere minorenne. Gli agenti, non convinti dalle sue parole, hanno proceduto tramite il personale sanitario di Cisanello ad accurati rilievi antropometrici che ne hannon rivelato la maggiore età così da permettere ai poliziotti di procedere all’arresto: per lui il tribunale di Pisa, oltre alla condanna ad un 1, ha disposto anche l’espulsione. Fermato anche un 44enne macedone, appena dimesso dal pronto soccorso per le ferite dopo un litigio con un connazionale, risultato destinatario di un mandato di cattura per l’esecuzione di un’ordinanza di custodia in carcere per il reato di lesioni. IERI altra giornata turbolenta per la zona stazione dove la polizia è intervenuta per sedare un alterco in corso sotto i loggiati di viale Gramsci. Il responsabile, un minorenne che ha colpito un agente e un ambulante, è stato fermato, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e fotosegnalato. In corso gli accertamenti del caso. L’episodio ha seguito di qualche ora la rissa tra extra comunitari filmata da un albergatore. 

Elisa Cap.