PAURA Il ladro aveva una torcia in mano (foto di repertorio)
PAURA Il ladro aveva una torcia in mano (foto di repertorio)

Cascina (Pisa) - 10 luglio 2018 - La nonna era a letto. Era notte fonda, ma è stata svegliata un po’ dal caldo, un po’ da qualche rumore in sottofondo che quell’uomo, un’ombra intravista nel buio, stava facendo per rovistare fra le sue cose, ricordi di una vita. Siamo tra martedì e mercoledì della scorsa settimana. Ed è il nipote della donna a raccontare la storia. Alla fine, qualche danno, pochi oggetti portati via, ma molta paura. La signora si alza in piedi e si rende subito conto che qualcosa non va. C’è qualcuno nel suo appartamento in via Fosso Vecchio a Cascina, sopra abita la sua famiglia. «Hanno fatto solo in tempo a portare via un cassetto del canterale, che è stato ritrovato a qualche decina di metri di distanza nel campo dietro casa. Probabilmente nella fretta lo hanno preso per poi avere il tempo in seguito e con calma di guardare bene e scegliere il contenuto». «So che altri nella zona del Fosso Vecchio hanno ricevuto visite in questi giorni», spiega ancora il giovane che ha lanciato anche un appello su facebook, aggiungendo alla cronaca della notta, l’avvertimento: «Occhio!».

Sono entrati dalla finestra che era stata aperta dalla signora per far entrare un pochino d’aria. Hanno prima tagliato la rete della recinzione. Per fortuna hanno mollato subito, ma ci sono stati attimi davvero brutti. «Mia nonna risiede al piano inferiore della casa, in quello superiore ci stiamo noi», entra nel dettaglio il nipote. «Ho visto un’ombra, una persona con una lampadina tascabile in mano che si aggirava tra le stanze e ho subito urlato», ha raccontato poi ai familiari. «Purtroppo via del Fosso Vecchio è una zona sempre al buio dove è più facile colpire», prosegue il giovane.

Non una visita isolata. «Sappiamo che in un alloggio poco più avanti del nostro sono stati avvistati i ladri». Problemi anche «in via Liguria e in via Cava. E nei casottini che si trovano nei campi dietro».

an. cas.