Confcommercio. Nuovo organigramma

Confcommercio Imprese per l’Italia di Pisa e Livorno unificano servizi e incarichi per migliorare efficienza e supporto alle aziende, mantenendo autonomia sindacale.

Confcommercio. Nuovo organigramma

Confcommercio. Nuovo organigramma

Nuovo organigramma per Confcommercio Imprese per l’Italia di Pisa e Livorno, che unificano i servizi e rivedono alcuni incarichi, con l’obiettivo di essere sempre più efficienti per le aziende assistite. La giunta e il consiglio direttivo di entrambe le associazioni provinciali hanno approvato la gestione coordinata delle due strutture proposta del direttore Federico Pieragnoli: le due associazioni, pur mantenendo la propria autonomia sindacale e i loro organi esecutivi, procederanno con un management aziendale comune.

"Questo nuovo assetto organizzativo", spiega il direttore delle due organizzazioni Pieragnoli, "riflette il nostro impegno nel migliorare l’efficienza e la collaborazione tra le due associazioni, nell’ottica di garantire servizi sempre più efficaci ai nostri associati, che potranno contare su una rete distribuita e capillare di risorse". "Un passo importante per entrambe le associazioni" precisa il presidente di Confcommercio Provincia di Pisa Stefano Maestri Accesi che sottolinea come "ad essere unificati saranno soprattutto i servizi, così da affrontare al meglio le sfide del futuro in una ottica di integrazione e collaborazione sempre più stretta, mentre gli organi politici resteranno ancorati al territorio di riferimento" conclude il presidente.

In questo nuovo contesto la novità più significativa riguarda il ruolo di Luca Franciosi, che diventa vicedirettore con delega politico-sindacale per entrambe le province, mentre Lucia Bonanni, già responsabile amministrativa anche su Livorno, assume la funzione di vicedirettrice di Livorno con delega amministrativa e finanziaria. "Garantire una gestione ottimale ed efficace delle risorse economiche, rafforzare i servizi e l’immagine delle due Confcommercio di Pisa e Livorno, attraverso una distribuzione di ruoli e strategie di comunicazione innovative, supportare le imprese associate con assistenza continua. Sono questi gli obiettivi che ci poniamo con il nuovo assetto" sottolinea il direttore Pieragnoli.