La carta d’identità elettronica
La carta d’identità elettronica

Montecatini 14 dicembre 2019 - La passione per il calcio costa cara a un montecatinese, S.M. di 36 anni, denunciato dalla polizia municipale per sostituzione di persona. La storia inizia con la segnalazione di una società sportiva di zona per l’utilizzo di una carta d’identità sospetta. Attraverso il Nucleo sicurezza del territorio, in possesso di apparecchiature elettroniche e biometriche per analizzare i documento d’identità, sono iniziati gli accertamenti. Dalla perizia è emerso che il documento era falso e pertanto con controlli incrociati la polizia municipale ha individuato la vera identità dell’uomo.

Questi inizialmente ha negato ogni addebito, ma poi ha confessato di essere lui l’autore della falsificazione del documento in quanto ne aveva urgente bisogno.Gli agenti sono rimasti particolarmente colpiti quanto sono venuti a conoscenza dell’urgente bisogno. Infatti il giocatore aveva avuto una dalla giustizia sportiva una pesante squalifica e pertanto per ricominciare l’attività aveva bisogno di una nuova identità.

E’ stato denunciato alla procura della Repubblica di Pistoia per il reato di sostituzione di persona che prevede la detenzione fino a un anno. « L’individuazione dei falsi documentali – dice il comandante Domenico Gatto – è un’altra attività in cui ci siamo specializzati in questo ultimo anno. Già in passato altri documenti sono stati oggetto di perizie, sequestro e denunce».