Claudio Borchi nel suo negozio
Claudio Borchi nel suo negozio

Lamporecchio (Pistoia), 7 marzo 2019 - Doppio furto avvenuto a pochi minuti di distanza a Lamporecchio, in via Verdi. Intorno alle tre e mezzo alcuni malviventi, con l’uso di mazze, hanno frantumato le vetrine due negozi tra loro confinanti e sono entrati all’interno dei locali. In pochi minuti hanno portato via nel negozio «Che bello è» di Devis Benozzi, quasi l’intera collezione di abbigliamento di primavera estate. Nello stesso momento all’interno del esercizio Centro Audiovisivo di Claudio Borchi, hanno rubato cellulari, computer, play station e altri oggetti di valore.

Come ci ha detto lo stesso proprietario Claudio Borchi il danno subito ammonta a diverse migliaia di euro. I due furti sono avvenuto verso le tre e mezzo. Al momento della spaccata della vetrina è scattato immediatamente l’allarme antifurto. Passati pochi minuti e la sorveglianza ed i proprietari erano già sul posto. La famiglia Borchi abita a Lamporecchio a poche centinaia di metri dal luogo del furto. Ma ormai i ladri si era già dileguati con la refurtiva.

Un’azione che è durata pochi minuti, ma che sono stati utili per arraffare più roba possibile, sia nel negozio di abbigliamento che in quello di elettrodomestici. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine che hanno iniziato immediatamente le indagini. Il negozio « Che Bello è « è stato aperto dal mese di dicembre del 2018. Il proprietario era affranto, ma deciso a riprendere subito l’attività. Anche il titolare dell’altro negozio, di Claudio Borchi, che nel mese di giugno festeggia i quaranta anni di attività, è piuttosto amareggiato per il furto subito. Non è il primo furto che ha patito nella sua lunga storia commerciale. Di recente i ladri sono entrati anche nella sua casa in via Orbignanese.