Contro il caldo ognuno fa quel che può (foto Imagoeconomica)
Contro il caldo ognuno fa quel che può (foto Imagoeconomica)

Firenze, 20 agosto 2021 - Il caldo sembrava essersi dato una regolata dopo i giorni tremendi di Lucifero e il termometro sopra i 40°. Invece no. C'è un colpo di coda, forse l'ultima ondata di calore vera e propria, che renderà rovente il fine settimana.

Ondata che durerà fino a tutto lunedì e interesserà principalmente il Centronord, anche se non si tornerà sopra i 40 gradi come nei giorni di Ferragosto. L'anticiclone africano Lucifero, infatti, dopo un giovedì e un venerdì più freschi, si impossesserà ancora una volta del Paese in questo weekend lungo. Il team del sito 'iLMeteo.it' avverte che venerdì e sabato i venti di Maestrale e Bora saranno in graduale attenuazione e sono previsti gli ultimi temporali sulla dorsale appenninica (anche forti venerdì). Sia sabato e sia domenica, precisano gli esperti, saranno due giornate dove il sole e il caldo saranno i protagonisti assoluti del tempo. Il sole splenderà praticamente su gran parte delle regioni (temporali pomeridiani soltanto sulle Alpi), mentre il caldo colpirà soprattutto le regioni centrali e settentrionali.

I valori massimi raggiungeranno e in alcune zone supereranno i 35°C come in Sardegna, Toscana, Emilia e basso Veneto (in provincia di Cagliari, a Firenze, Bologna, Ferrara e Rovigo), si attesteranno sui 33-34°C sul resto delle regioni. Farà meno caldo al Sud dove saranno davvero poche le zone dove si toccheranno questi valori (zone interne siciliane e coste ioniche lucane e pugliesi).

Il caldo continuerà anche lunedì 23 agosto, dopo di che potrebbero giungere nuovi temporali e una nuova generale rinfrescata.

La Toscana

Secondo il Consorzio Lamma sabato e domenica saranno due giorni perfettamente agostani: sole, niente vento, mari calmi, temperature alte. Lunedì 23 invece in mattinata nuvoloso sulle zone settentrionali con probabili precipitazioni in particolare lungo la dorsale appenninica; nel pomeriggio variabile con possibili rovesci e temporali in Appennino e sulle zone interne orientali e meridionali. Martedì le piogge dovrebbero spostarsi al Centro-sud (nelle zone interne).