Il play Giacomo Fiaschi
Il play Giacomo Fiaschi

"E’ stata una decisione presa in comune accordo tra società e giocatori. Non tutti erano disponibili a giocare per ragioni di sicurezza legate alla emergenza sanitaria e poi ci sono anche problemi con gli spazi al palazzetto". Così Giacomo Fiaschi, play e capitano della prima squadra del Cmc, commenta la decisione di non partecipare al campionato regionale di C silver. Con altre tre società toscane (Viareggio, Use Empoli e Valdera) a fine gennaio i biancocelesti del presidente Stefano Dell’Innocenti hanno deciso di non confermare l’iscrizione della scorsa estate.

"Sarà un campionato appeso a un filo e poco attendibile perché diverse squadre giocheranno con le giovanili – continua Fiaschi –. Al momento non ci stiamo neppure allenando ma siamo disponibili a farlo e proprio per questo abbiamo costituito un gruppo di lavoro con gli Under 18. Fino a giungo dovremo stare alla finestra, ma non vediamo l’ora di tornare in campo".

Dopo tredici anni di presenza nei campionati senior (ha debuttato in Promozione nel 2008 e da allora è stato presente tra serie D, C2, C gold e C silver) nella stagione che sta per iniziare il Cmc non sarà ai blocchi di partenza. E anche per Fiaschi, classe 1992 che gioca a basket dall’età di sei anni, è uno stop che gli farà mancare la palla a spicchi.

ma.mu.