Tutti in bici per chiedere nuove piste ciclabili "Ripensare la mobilità per una maggiore sicurezza"

L’iniziativa dei candidati di Alleanza Verdi e Sinistra a Marina di Massa: "Serve una rete di percorsi verdi"

Tutti in bici per chiedere nuove piste ciclabili  "Ripensare la mobilità per una maggiore sicurezza"
Tutti in bici per chiedere nuove piste ciclabili "Ripensare la mobilità per una maggiore sicurezza"

Un giro in bici domenica mattina a Marina per chiedere piste ciclabili, una mobilità sostenibile e accessibile a tutti. A farlo sono stati i candidati Angelica Gatti, Francesco Anselmi, Cosimo Iardella, Alessandra Paola Menna e Gianluca Montaresi della lista Alleanza Verdi Sinistra.

"Siamo felici della partecipazione, un grazie speciale alle mamme, ai babbi e alle nonne che hanno partecipato con i bambini, hanno detto i candidati". "Ripensare la mobilità significa poter percorrere le nostre strade in piena sicurezza in bici, a piedi, ma anche con una carrozzina o un passeggino. E quindi avere marciapiedi larghi e puliti è imprescindibile – fa notare Angelica Gatti – partiamo da qui e creiamo una rete di percorsi verdi e sicuri, che arrivino ovunque e siano accessibili per tutti. Il modo in cui ci spostiamo cambia il tempo di vita della propria città: muoversi a piedi, in bici o con i mezzi pubblici significa godere del tempo, senza stress e senza produrre inquinamento, in relazione con gli altri e con l’ambiente. Può cambiare davvero la qualità della nostra vita. E Massa può e deve farlo". "La qualità della vita a Massa dipende anche dal livello di traffico che aggredisce la città nelle ore di punta costringendo troppe persone in fila e producendo inquinamento da smog, per cui il mio obiettivo è aumentare la mobilità sostenibile attraverso sia una revisione dei piani della mobilità, sia con interventi mirati. Ad esempio il Frigido va reso percorribile in bici fino almeno al centro – ha commentato il candidato Enzo Ricci – Massa non è una metropoli eppure è soffocata dal traffico. Dobbiamo invertire la rotta e realizzare un sistema di mobilità green".