Nuovo mezzo salvavita: "In memoria di Andellini"

Aulla, donazione alla Croce Bianca di una monovolume con pedana per disabili. La dedica allo scomparso imprenditore per anni alla guida dell’Asd Serricciolo.

Nuovo mezzo salvavita: "In memoria di Andellini"

Nuovo mezzo salvavita: "In memoria di Andellini"

Inaugurato domenica pomeriggio il nuovo mezzo della Pubblica Assistenza Croce Bianca di Aulla. L’auto monovolume Fiat, dotata di apposita pedana, sarà adibita al servizio di accompagnamento delle persone con disabilità e ridotta autonomia motoria.

Il parroco Don Stefano ha proceduto alla benedizione del veicolo che andrà ad aggiungersi agli altri mezzi già in dotazione della pubblica assistenza di Aulla e consentirà alle squadre di ampliare il servizio di trasporto sociale in favore della cittadinanza più bisognosa. Il taglio del nastro ha sortito un gradito effetto sorpresa nel consigliere Alessandro Andellini quando ha scoperto che il mezzo porta il nome del padre. "Abbiamo deciso di dedicare il nuovo veicolo a Bruno Andellini, nostro concittadino che ha fatto tanto per la comunità aullese e che si è distinto per la sua umanità" ha detto il presidente della Croce Bianca, Achille Guastalli. Invitato insieme al capogruppo Giovanni Schianchi in rappresentanza del Comune di Aulla, il consigliere Andellini è stato colto di sorpresa dalla dedica al padre, morto lo scorso dicembre a causa di un brutto male.

Fondatore della Andellini srl, impresa edile oggi gestita dai due figli Roberta ed Alessando, Bruno è stato molto apprezzato dalla comunità per la sua generosità. È stato per lunghissimo tempo presidente dell’associazione sportiva dilettantistica ASD Serricciolo di cui fu anche allenatore e direttore sportivo. Un mezzo per aiutare gli altri, dedicato ad un uomo che ha aiutato gli altri: messaggio che è arrivato al cuore dei figli Alessandro e Roberta che hanno espresso profonda gratitudine per la dedica al padre.

"Siamo onorati per la grande sorpresa che ci ha fatto la Croce Bianca. Io e mia sorella Roberta desideriamo esprimere la nostra più autentica gratitudine all’associazione ed in particolare al suo Presidente Achille Guastalli per le parole con cui ha ricordato nostro padre", ha concluso il consigliere Andellini con commozione.

Michela Carlotti