Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Il Pd critica la giunta: "Borgo del Ponte considerato di serie D"

Niente recupero del parco di Borgo del Ponte. Per il consigliere Gabriele Carioli la "scusa degli aumenti dei costi del materiale oltre che ridicola conferma la considerazione che questi ‘nuovi amministratori’ hanno per le periferie. Un parco ridotto a una selva senza interventi di sfalcio dell’erba e potature da anni. Dopo 4 interpellanze del sottoscritto e dal gruppo Pd con risposte di rimando ai futuri piani di investimenti sembrava tutto risolto, Ma nel 2020 affidano i lavori a un’impresa e nel 2022 viene revocata. I cittadini di Borgo del Ponte non sono di serie D, da anni si prendono cura del rione, rendendolo invidiato da chi lo attraversa, siano concittadini o pellegrini della Via Francigena, cittadini che con l’associazione organizzano iniziative che riscuotono successi di presenze solo in parte limitate dal Covid".

Per Carioli sono scelte visto che sono stati spesi "oltre 167mila euro per piazza di San Carlo non ancora ultimata e non si sa quanto per piazza Palma per i nuovi interventi in largo Matteotti, per piazza Garibaldi per la rotonda della Stazione centinaia e centinaia di migliaia di euro e non si riescono a reperire le migliaia che aspettavano al Borgo del Ponte. Ma non solo il parco è indecente , basta girare per via Galliano, via Concia, via Frigido,via Bassa Tambura e alzare lo sguardo sul vecchio lavatoio per vedere il totale abbandono del Borgo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?