Donne per la rinascita . La velaterapia compie tre anni ed è pronta a ripartire

L’associazione, che si occupa di ’rigenerare’ malate oncologiche e persone che hanno subito violenza con crociere nel golfo dei Poeti, riparte per il 9 e 10 marzo con il contributo della Regione .

Donne per la rinascita . La velaterapia  compie tre anni  ed è pronta a ripartire
Donne per la rinascita . La velaterapia compie tre anni ed è pronta a ripartire

Una vela per la rinascita festeggia le sue donne e compie tre anni. Le attività del progetto ’Una vela per la rinascita’ – ideato e portato avanti da Asd Mad Mure a Dritta – sono giunte al terzo anno e le prime donne salperanno il prossimo 9 e 10 marzo da Marina di Carrara. Per chi sta a terra, invece, a febbraio inizieranno i laboratori creativi. I prossimi 9 e 10 marzo segneranno dunque l’inizio delle attività nautiche primaverili del progetto a sostegno delle donne che hanno avuto malattie oncologiche o che hanno subito violenza con un fine settimana realizzato con la compartecipazione del consiglio regionale della Toscana nell’ambito della Festa della Toscana 2023 che consente la partecipazione completamente gratuita a donne che vengono da periodi di difficoltà e che vogliono abbandonare al mare, alle onde e al vento problemi e disagi.

"Le donne che fanno parte del progetto arrivano da storie di difficoltà e affrontano anche insieme a noi un percorso di riscatto personale – spiega Silvia Landi presidente e ideatrice del progetto – da qui la scelta di iniziare le attività nel fine settimana dell’otto marzo, che per tutte noi ha un alto valore simbolico. Un modo per trascorrere qualche ora fra donne e condividere gioie e speranze".

Il programma della stagione, come nelle edizioni precedenti, prevede appuntamenti nel corso di tutta la primavera fino all’autunno durante i quali le donne saranno accolte su barche a vela da 10 a 15 metri di lunghezza. Durante le giornate saranno toccati temi di grande importanza, sia per chi segue o ha seguito delle terapie per problemi di salute, sia per chi ha difficoltà di altra natura. Insieme alla nutrizionista si parlerà di alimentazione e del rapporto corretto con il cibo perché possa diventare un prezioso alleato per la salute. A bordo insieme alle ospiti sarà presente anche una fisioterapista specializzata – tra le altre cose – in riabilitazione post operatoria in acqua con la quale iniziare un percorso di cura del corpo e della mente. Le pazienti impareranno a utilizzare il movimento e a fare esercizi mirati per una completa riabilitazione e per ritornare in buona forma fisica. Tra le novità 2024 vi sono i workshop di educazione ambientale insieme a un’esperta che a sua volta è stata una delle partecipanti alla scorsa edizione e ne ha potuto apprezzare i benefici. La vela e la vita in barca saranno sempre al centro delle iniziative e le donne potranno essere iniziate alle basi della conduzione a vela grazie ai comandanti e istruttori di lunga esperienza. Chi lo desidera potrà trovare tutte le informazioni e i contatti sul sito dedicato www.unavelaperlarinascita.it.

Finora il team di ’Una vela per la rinascita’ ha portato in mare una sessantina di donne provenienti da tutta Italia e persino dalla Svizzera. Da Lugano a Caserta, donne con difficoltà per due giorni hanno vissuto il mare, le onde e il sole.