Giovanni Costantino. , ceo di The italian sea group, che ieri presentato la domanda di ammissione in Borsa
Giovanni Costantino. , ceo di The italian sea group, che ieri presentato la domanda di ammissione in Borsa
di Claudio Laudanna Nca si prepara a sbarcare in borsa. Dopo la Franchiumberto un altro colosso dell’industria carrarese è pronto a compiere questo grande passo. Ieri ‘The italian sea group’ ha ufficialmente presentato la domanda di ammissione a quotazione delle azioni ordinarie sul Mercato telematico azionario di borsa italiana e sul segmento Star. E’ stata inoltre già avviata formale richiesta a Consob di autorizzazione alla pubblicazione del Prospetto Informativo. Si tratta di un passo importante per lo...

di Claudio Laudanna

Nca si prepara a sbarcare in borsa. Dopo la Franchiumberto un altro colosso dell’industria carrarese è pronto a compiere questo grande passo. Ieri ‘The italian sea group’ ha ufficialmente presentato la domanda di ammissione a quotazione delle azioni ordinarie sul Mercato telematico azionario di borsa italiana e sul segmento Star. E’ stata inoltre già avviata formale richiesta a Consob di autorizzazione alla pubblicazione del Prospetto Informativo. Si tratta di un passo importante per lo sviluppo del cantiere di Marina che in questi anni si è affermato sempre di più come leader a livello internazionale nel settore degli yacht di lusso. "La borsa è per noi sinonimo di trasparenza e futuro – sottolinea con orgoglio il ceo di The italian sea group, Giovanni Costantino -. Questo nuovo passo ci permetterà di acquisire sempre maggiore capacità attrattiva sia per nuovi talenti sia verso mercati internazionali strategici per il nostro sviluppo".

Quanto è stato appena formalizzato è frutto di un lungo e complesso lavoro che ha visto coinvolto numerosi professionisti e società di alto profilo. "Global coordinator dell’operazione è Intermonte che agirà anche in qualità di sponsor e specialista – spiegano dal cantiere di viale Colombo -. Berenberg è invece joint bookrunner mentre Ambromobiliare spa agisce in qualità di Advisor Finanziario della Società. Per quanto riguarda il ruolo di advisor legale la società ha incaricato Dentons Europe studio legale tributario, mentre Dla Piper Italy agisce in qualità di advisor legale per il global coordinator. Coinvolti in questa operazione sono stati anche Bdo Italia spa come società di revisione incaricata e soggetto per lo svolgimento delle verifiche sul business plan e sul sistema di controllo di gestione. Mentre i profili fiscali sono stati curati da Giulio Andreani dello studio legale tributario PwC Tls mentre Long term partnersOc&c Italy agisce come advisor strategico per l’analisi del mercato".

Lo sbarco in borsa, d’altronde, per The italian sea group rappresenta un importante traguardo che rafforza gli ambiziosi progetti che il suo ceo non ha mai nascosto per il futuro. Solo poche settimane fa lo stesso Giovanni Costantino era uscito allo scoperto raccontando della propria volontà non solo di provare ad acquisire un marchio storico come ‘Perini navi’, ma di stare lavorando a importanti novità sul nostro territorio, prima tra tutte un’università interna all’azienda che, con 40 diverse specializzazioni consentirà a laureandi di tutto il mondo di affrontare il delicato universo della nautica a 360 gradi.