A sostegno di chi soffre . La Pubblica assistenza apre il servizio civile ai giovani volontari

Nove posti retribuiti per professioni sanitarie e addetto alla comunicazione

A sostegno di chi soffre . La Pubblica assistenza apre il servizio civile ai giovani volontari
A sostegno di chi soffre . La Pubblica assistenza apre il servizio civile ai giovani volontari

Servizio civile 2024, nove posti alla Pubblica Assistenza. Otto sanitari e un addetto alle informazioni: sono i posti disponibili alla Pubblica Assistenza di Carrara per i giovani che vogliono fare domanda di servizio civile. La durata dell’impegno è di un anno per 25 ore settimanali e una retribuzione mensile di 507,30 euro. Il bando per lo Scu – servizio civile universale – è appena uscito e c’è tempo fino al 15 febbraio per effettuare la richiesta, aperta a chi ha tra i 18 e i 28 anni. "Per noi il servizio civile è una risorsa importante – spiega Fabio Barbieri, responsabile dell’unità operativa della Pubblica Assistenza – ma è anche un’opportunità di crescita per i ragazzi che vogliono avvicinarsi al mondo del volontariato. I giovani che inseriamo nella nostra organizzazione hanno la possibilità di formarsi come operatori sanitari e acquisire competenze che faranno parte del loro bagaglio personale. Di solito riusciamo ad accontentare anche le richieste in esubero attraverso la rete Anpas di collaborazione con altre associazioni. Ci aspettiamo – conclude Barbieri – di coprire come ogni anno tutti i posti a disposizione".

Il modulo deve essere inviato esclusivamente on-line al link: https://domandaonline.serviziocivile.it , è necessario aver attivato lo spid. Per informazioni o per un supporto nella compilazione del modello è possibile rivolgersi direttamente alle sedi della Pubblica Assistenza oppure contattare telefonicamente il numero 335.5299853.