Stadio delle Terme. Lettera al Prefetto

Il Consigliere di FDI Annamaria Frigo denuncia il Comune di Bagni di Lucca per non aver emesso il bando per la gestione dello Stadio delle Terme, nonostante la richiesta della Società Sportiva AC Bagni di Lucca 2022. Il degrado dell'impianto potrebbe rappresentare un'opportunità per la promozione sportiva nel piccolo comune.

Stadio delle Terme. Lettera al Prefetto

Stadio delle Terme. Lettera al Prefetto

Stadio delle Terme abbandonato, arriva la lettera al Prefetto: il comune non fa il bando per l’affidamento della gestione! La denuncia è di Annamaria Frigo, che accusa l’amministrazione di Bagni di Lucca di non dar seguito ai bandi necessari per attrarre gestori sul patrimonio immobiliare del comune, in particolare sullo Stadio di Fornoli, dopo il ritiro della squadra da campionato. "Ci riferiamo - afferma il Consigliere di FDI - al Bando che la Società Sportiva AC Bagni di Lucca 2022 sta aspettando da giugno 2023. Ricordiamo infatti che Guglielmo Bertolini, presidente della nuova società, con Paolo Bianchi, vice presidente, il segretario Roberto Bianchi, i consiglieri Bini e Cassai, hanno costituto lo scorso anno una nuova squadra allo scopo di sviluppare essenzialmente un’attività a livello giovanile, con bambini e bambine dal 1° al 5° anno delle elementari, ottenendo un affidamento in "gestione provvisoria" per tre mesi dello stadio termale e una proroga nell’attesa di un Bando definitivo che non è ancora uscito ad oggi".

"L’impianto sportivo, del cui degrado è responsabile l’amministrazione comunale, - conclude la Frigo - potrebbe essere un punto di riferimento importante per un piccolo comune come Bagni di Lucca, offrendo opportunità sotto molteplici aspetti legati alla promozione sportiva".

Marco Nicoli