Foto di gruppo del premio "Primavera d'impresa"
Foto di gruppo del premio "Primavera d'impresa"

Prato, 21 marzo 2019 - Mast srl, Catalys e Vaporizzolia. Sono loro le tre aziende vincitrici di «Primavera d'Impresa 2019», il premio regionale dedicato all'innovazione e andato in scena oggi alla Camera di Commercio di Prato. Una manifestazione, ideata e organizzata dalla cooperativa pisana CRISIS, nata per promuovere creatività, sinergie e soluzioni tra micro, piccole e medie imprese della Toscana. 47 enti patrocinatori, 5 atenei e ben 73 le realtà imprenditoriali arrivate stamani a Prato da tutte le province per incontrarsi, condividere piani aziendali, spunti e soluzioni innovative.

Dalla robotica al turismo ecosostenibile, dall'agricoltura al sociale: tantissimi e variegati i settori che si sono dati appuntamento, in una sorta di vivace speed-date professionale, per mettere a segno strategie e guizzi imprenditoriali. Processo e servizi, prodotto e organizzazione: tre le categorie del premio targato CRISIS che ha eletto vincitori Mast Srl, Catalys e Vaporizzolia che saranno affiancati in un piano di sviluppo annuale in settori quali marketing e comunicazione, supporto legale e finanziario.

Medaglia d'oro per processo e servizi è andata all'aretina Mast Srl (www.emast.it), la start-up innovativa nel settore delle bonifiche biotecnologiche, composta da un pool internazionale di esperti specializzato nella caratterizzazione chimica, geochimica e metagenomica di comunità microbiche dei siti; Mast Srl offre soluzioni di bonifica di aree contaminate basate su tecnologie di biorisanamento, risolutive, ad elevata sostenibilità economica e a basso impatto ambientale.

Per la categoria «prodotto« è salita invece sul più alto gradino del podio la fiorentina Catalyst srl (www.catalyst-group.it ) nata per dare destinazioni opportune agli scarti delle lavorazioni di lapidei e demolizioni di edifici a fine vita. L'azienda produce tre versioni di un mattone che è stato presentato in «the best of SAIE» e premiato fra le novità per nuove tecnologie e notevoli vantaggi quali murature più resistenti, antigelivo senza umidità di risalita, faccia a vista senza intonaco, prodotto a freddo senza CO2, utilizza 75-80% di riciclato ed è riciclabile al 100%. Infine, per la categoria «organizzazione«, il primo premio è andato alla pratese Vaporizzo Lia s.r.l. (www.vaporizzolia.it ) che si occupa, da oltre 30 anni, di condizionatura e trattamenti a vapore su ogni tipo di filato. Impianti, macchinari e attrezzature sono personalizzati e tarati per le esigenze di un' affezionata clientela. L’azienda opera nel rispetto dell’ambiente, del lavoro dei dipendenti e seguendo le regole di economia circolare. La società svolgevaporizzo filati sottovuoto e a pressione, umidificazione con bagnaspole e ricondizionatura in camera umida che consente alle fibre di recuperare il tasso di umidità naturale.

Tra i momenti più significativi di questa seconda edizione del premio gli interventi dell’assessore regionale Stefano Ciuoffo e del sindaco di Prato Matteo Biffoni, la tavola rotonda moderata dal giornalista Luca Telese, che ha visto esponenti del giornalismo nazionale e regionale e le aziende discutere dell’importanza della comunicazione nelle strategie di posizionamento del brand. La manifestazione ha visto anche la partecipazione degli istituti superiori della zona, coinvolti nel contest di video making «Ti racconto la mia Prato e la tavola rotonda su sostenibilità ambientale e sociale che ha visto come protagonisti il Presidente di Symbola Ermete Realacci e il giornalista Oscar Giannino. «Per la seconda volta consecutiva Primavera d’Impresa si conferma una manifestazione di successo. Un segnale, questo, che conferma quanto sia importante, ai fini dello sviluppo economico e sociale del territorio, favorire e promuovere momenti e iniziative come la nostra. E a chiederlo sono le stesse aziende che oggi a Prato hanno avuto modo di aprirsi a settori differenti dal proprio, confrontarsi e acquisire conoscenze nel campo della comunicazione« ha detto la presidente CRISIS, Cristina Nati.