Con la sua consueta carica mister Serse Cosmi ha analizzato il match odierno contro le Aquile: "Sarà una partita vera, dobbiamo cercare di fare una grande prestazione contro una squadra che ha portato anche in A l’ottima organizzazione di gioco che aveva in B coniugata ad una grande ferocia. Proprio questa esasperazione mentale ha fatto la differenza in classifica tra noi e lo Spezia". "In termini di agonismo è ancora un Crotone lontano da quello che vorrei. In difesa manca un leader. C’è rammarico per le ultime tre sconfitte, questo ci potrebbe dare rabbia e forza. Non siamo così scarsi come gli ultimi tre ko sembrano indicare". Tra le righe anche una notizia che riguarda Messias che ieri non è allenato. Traspare però, ottimismo sulla presenza in campo del talentuoso brasiliano, autore di otto gol. Questa la probabile formazione iniziale (3-5-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Luperto; Rispoli, Messias, Benali, Molina, Reca; Simy, Ounas. Assente Pedro Pereira per squalifica. Con 15 punti il Crotone occupa l’ultimo posto. Sono 35 i gol realizzati (15 realizzati da Simy, nella foto) e ben 74 i gol subiti (peggiore difesa del campionato). Lontano dallo ‘Scida’ il Crotone ha perso 13 volte e pareggiato due. Con l’arrivo sulla panchina dei calabresi di Cosmi ha vinto solo contro il Torino, poi 4 ko con Atalanta, Lazio, Bologna e Napoli.

Fabio Bernardini