Un momento dello stage
Un momento dello stage

Porto Venere (La Spezia), 29 luglio 2017 - Militari del Comsubin e disabili assieme nelle acque di Porto Venere per l’undicesima edizione del tradizionale stage d’immersione ‘Insieme in immersione…a Porto Venere’, iniziativa che ha visto i palombari e gli incursori del Comando Subacquei ed Incursori della Marina Militare immergersi assieme a decine di subacquei civili con disabilità fisica e sensoriale provenienti da tutta Italia di età compresa tra i 20 e i 55 anni. Due giorni in cui solidarietà, esperienza e professionalità hanno dato vita ad un importante evento di inclusione sociale, e che quest’anno hanno visto la partecipazione, per la prima volta del ministro della Difesa, senatrice Roberta Pinotti e del Capo di Stato Maggiore della Marina militare, ammiraglio di squadra Valter Girardelli.

image

I subacquei appartenenti all’Hsa Italia (Handicapped Scuba Association International) ed al Gruppo Sub Ospedale della Spezia, società che da anni s’impegnano affinché la subacquea possa essere uno sport alla portata di tutti, sono stati accolti dal Contrammiraglio Paolo Pezzutti, Comandante Subacquei e Incursori della Marina Militare e dal Sindaco di Portovenere, Matteo Cozzani. L’attività, inizialmente prevista sul fondale della grotta Byron di Porto Venere, a causa delle condizioni meteorologiche in zona, è stata svolta all’interno del centro di addestramento del Comsubin del Varignano. I subacquei disabili hanno potuto vivere un momento speciale che ha regalato forti emozioni. Le operazioni subacquee sono state inquadrate nell’ambito del programma addestrativo del Comando Subacquei ed Incursori e delle attività promosse dal comune di Porto Venere per l’iniziativa “Le Grazie Città dei Palombari”, ed hanno visto, inoltre, il battesimo dell’acqua di alcuni ragazzi disabili che, insieme gli operatori di Comsubin, hanno fatto il loro primo bagno in mare grazie all’interessamento della sezione della Spezia del Lions Club International e del Sovrano Militare Ordine di Malta.

Alla cerimonia finale presente anche il ministro della Difesa, Roberta Pinotti: «Una bellissima festa, sono felice che il Comsubin faccia da molti anni questa attività. Il messaggio che emerge da questa iniziativa è bellissimo: una struttura di eccellenza con professionalità invidiate nel mondo, che mette a disposizione le proprie specialità in iniziative come queste, che arricchiscono le comunità. E’ un modo per far conoscere meglio lo spirito con cui lavorano le nostre forze armate - ha detto il ministro - e per le forze armate un modo per conoscere come le associazioni riescono a portare le persone ad amare se stesse ed il mare». Soddisfatto anche il comandante del Comsubin, l'ammiraglio Paolo Pezzutti: «Sono state due giornate di festa. É l'evento più bello che organizza Comsubin, che unisce tutti nella passione per il mare. Vogliamo essere una realtà che si integra nel territorio e mette a disposizione delle comunità le nostre specialità. Siamo un'eccellenza di questo Paese e vogliamo mettere a disposizione del Paese le nostre qutalità».