Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
2 gen 2022

Spezia, calciatore denunciato: provvedimenti dal club

La lite in strada rischia di costare ancora più cara al difensore aquilotto L o Spezia non ha gradito il suo comportamento. "Teniamo molto all’etica"

2 gen 2022
Il difensore dello Spezia Jakub Kiwior
Il difensore dello Spezia Jakub Kiwior
Il difensore dello Spezia Jakub Kiwior
Il difensore dello Spezia Jakub Kiwior

La Spezia, 3 gennaio 2022 - Non è piaciuto proprio per niente allo Spezia il comportamento del calciatore aquilotto che durante un litigio con la fidanzata ha perso il controllo e, a causa delle reazione poco ortodossa contro gli agenti della Polizia di Stato impegnati a raffreddare i bollenti spiriti, si è beccato una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni lievi, quelle patite dalla poliziotta appunto rimasta leggermente ferita.

Ma ripercussioni per il giocatore, a quanto pare, arriverannoi anche dalla società che, interpellata, ha fatto sapere che "il club tiene molto all’eticità dei comportamenti sia dentro che fuori dal campo. E sicuramente – pur dovendo ancora parlare col calciatore – come società non hanno gradito il comportamento tenuto e prenderanno dei provvedimenti". L’episodio ha visto come protagonista Jakub Kiwior, giovane difensore polacco, classe 2000, dello Spezia nonché nazionale Under 21 nel proprio paese di origine.
 

L’episodio è successo nella tarda serata di venerdì sotto i portici di viale Italia, nei pressi di piazza Europa. L’antefatto è stato il litigio con la fidanzata. I motivi del diverbio sono ignoti. Iniziano invece a definirsi alcuni particolari in merito alla vicenda. Quella che all’inizio sembrava un banale diverbio tra innamorati, sarebbe ben presto degenerato a tal punto che un giovane che si trovava in zona ha richiamato il calciatore facendogli notare che in questo modo stava spaventando la ragazza. Una intromissione che, a quanto pare, non è per niente piaciuta al giocatore che avrebbe dato un pugno al malcapitato. Tutto questo si svolgeva mentre attorno si stava sviluppando un capannello di persone che filmavano quanto stava accadendo senza preoccuparsi della piega che stavano prendendo gli eventi.

A risolvere la questione più velocemente è stata una ragazzina di circa 14 anni che in quel momento si trovava a passare sotto i portici: mostrando maggior maturità e senso civico di altri adulti intenti a filmare la scena, ha avvisato la Polizia di Stato. Sul posto è arrivata una pattuglia della Questura, una agente sarebbe scesa cercando di calmare gli animi. Ma invece di darsi una regolata e scendere a più miti comportamenti, Kiwior si sarebbe rivoltato anche contro l’agente respingendola con una certa veemenza. Ora il giovane difensore dello Spezia dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, reato scattato d’ufficio. Ma giocatore dovrà rispondere anche delle lesioni, seppure lievi,arrecate alla donna poliziotto intervenuta per proteggere la fidanzata del calciatore, nota nel mondo della danza e molto attiva sui social.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?