Una volante della polizia

La Spezia, 15 maggio 2018 - Un 26enne è stato denunciato per atti osceni dopo essere stato scoperto mentre si masturbava tra gli scaffali di un supermercato, filmando alcune ignare donne che facevano la spesa. Quando gli agenti della polizia chiamati dalla vigilanza del centro commerciale lo hanno raggiunto e portato in questura il giovane, un ucraino nullafacente, ha consegnato il suo cellulare nel quale sono stati trovati 70 video girati tra il 26 aprile e lunedì 14 maggio. Nelle immagini si vede chiaramente il giovane compiere atti libidinosi in luoghi pubblici, sempre inquadrando donne intente a fare la spesa, mamme a passeggio con i propri bambini o commesse all'interno di negozi. In alcuni casi avrebbe spruzzato con una pompetta del liquido sui vestiti delle ignare signore. Il ventiseienne è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico. Resta da capire se il materiale video finisse anche su internet: sono in corso indagini.