Alcol
Alcol

La Spezia, 5 dicembre 2018  – Lo scorso week-end, nella notte tra venerdì e sabato, c’era stato il blitz della polizia con l’ausilio del cane antidroga della guardia di finanza. Obiettivo il bar Accademia di via Vanicella 14, anche in seguito agli esposti degli abitanti della zona, l’ultimo datato 10 ottobre, che segnalavano spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi del locale. In quell’occasione erano state identificate ottanta persone tra gli avventori, trentuno delle quali con precedenti di polizia o penali. Rinvenuti all’interno degli involucri contenenti hashish e cocaina, i cui possessori si erano frettolosamente liberati alla vista dei poliziotti, ma che il cane ha scovato.

Però non è finita lì. La sera successiva all’Accademia sono nuovamente intervenute le pattuglie della squadra volante su richiesta del padre di una quattordicenne spezzina. La giovane era in forte stato di ebbrezza ed incoscienza per aver assunto superalcolici. Accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale S.Andrea, la minore raccontava ai poliziotti che i cocktail le erano stati somministrati all’Accademia e nessuno le aveva chiesto il documento d’identità.

In seguito al blitz e a questo ulteriore episodio, il questore Francesco Di Ruberto ha emesso il decreto di sospensione per sessanta giorni dell’autorizzazione di pubblico esercizio e di giochi leciti al gestore del bar Accademia. Licenza che era stata rilasciata il 30 marzo 2014 dal Comune della Spezia. Da oggi, quindi, dovrà essere affisso all’esterno del locale un cartello con la scritta: «Attvità di somministrazione di alimenti e bevande sospesa per ordine dell’autorità di pubblica sicurezza», in base all’articolo 100 del Tulps.

All’Accademia il questore aveva già sospeso la licenza per dieci giorni il 12 marzo scorso. Successivamente, prima del blitz della polizia, c’erano stati vari esposti dei residenti di via Vanicella ed era stata anche verificata la presenza di pregiudicati e di irregolari. Pertanto il questore ha emesso il decreto di sospensione della licenza.

M.B.