Pierluigi Peracchini
Pierluigi Peracchini
"Spezia è stata individuata dal Green Building Council Italia come una realtà virtuosa in termini ambientali che ha saputo mettere in campo, negli ultimi anni, delle buone pratiche per incrementare la qualità della vita dei cittadini e, soprattutto, investire sull’economia sostenibile". Il sdella Spezia Pierluigi Peracchini interverrà oggi al webinar promosso dalla “Green Building Council Italia” sul tema “L’investimento per una comunità sostenibile: il green garantisce”. Il 2021 è un anno molto importante per le politiche ambientali perché l’Italia avrà la presidenza del G20 e in autunno, a Milano, si terrà la conferenza "Un climate change...

"Spezia è stata individuata dal Green Building Council Italia come una realtà virtuosa in termini ambientali che ha saputo mettere in campo, negli ultimi anni, delle buone pratiche per incrementare la qualità della vita dei cittadini e, soprattutto, investire sull’economia sostenibile". Il sdella Spezia Pierluigi Peracchini interverrà oggi al webinar promosso dalla “Green Building Council Italia” sul tema “L’investimento per una comunità sostenibile: il green garantisce”. Il 2021 è un anno molto importante per le politiche ambientali perché l’Italia avrà la presidenza del G20 e in autunno, a Milano, si terrà la conferenza "Un climate change pre-conference Italy 2021" a cinque anni dall’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. Gli obiettivi ambiziosi che l’Europa e l’Italia si sono prefissati chiedono all’attuale modello economico “occidentale” una riflessione, in primis al mondo delle costruzioni. Al centro del webinar saranno i rating system di sostenibilità dell’edilizia. "Spezia – ribadisce Peracchini – è stata individuata come una realtà virtuosa in termini ambientali: nel 2017 la differenziata era al 62% e la città aveva dei seri problemi con la raccolta dei rifiuti. Era una nota dolente molto grave che incideva negativamente sia sulla vivibilità cittadina sia sulla tutela dell’ambiente. Per questo, abbiamo rivoluzionato il sistema di raccolta differenziata e oggi siamo primi in Liguria, quasi all’80%, con un servizio che è a misura di cittadino. Un cambiamento che ha portato di fatto a un miglioramento della reputazione della nostra Città in termini turistici e che ha avuto anche ricadute positive nelle bollette degli spezzini". La tutela dell’ambiente "però, non è una questione solo di rifiuti – continua Peracchini – Legambiente ci ha fotografato al 17° posto su 104 città italiane per performance ambientali: un traguardo importante raggiunta grazie agli investimenti su mobilità sostenibile, infrastrutture fognarie, mobilità elettrica e l’accordo blue flag con le navi da crociera per abbattere le emissioni in porto.

Performance ambientali che miglioreranno ancora quando daremo il via a tutti i progetti con le risorse del bando Mit: oltre 38 milioni saranno utilizzati per avere il trasporto pubblico locale servito da filobus, la nuova stazione La Spezia Migliarina dalla quale far partire i treni per le Cinque Terre e il parcheggio dedicato per gli autobus turistici, per abbattere l’inquinamento in centro città. L’occasione di questo webinar non è solo quella di far conoscere la buona politica ambientale messa in campo in questi anni ma anche confrontarci con altre realtà territoriali, quella toscana, lombarda e abruzzese". L’apertura del webinar è affidata a Marco Mari, Presidente Gbc Italia e a Paolo Crisafi, Presidente Remind Filiera Immobiliare. A moderare gli interventi sarà Silvia Camisasca, fisica e giornalista, mentre a chiudere i lavori sarà Fabrizio Capaccioli, vicepresidente Gbc Italia. Relatori della conferenza saranno i sindaci di Spezia Pierluigi Peracchini, di Firenze Dario Nardella, di Cremona Gianluca Galimberti, dell’Aquila Pierluigi Biondi, la docente di econometria Ca’ Foscari Venezia Monica Billio e l’adj professore della Luiss Luca Dal Fabbro. Evento visibile su www.facebook.comGBCItalia e sulla pagina fb del Comune di Spezia.