Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Elezioni, a Campagnatico escluso il candidato di centrosinistra per un patteggiamento

La candidatura di Gian Carlo Bastianini bocciata dalla commissione a causa di un vecchio reato contro la pubblica amministrazione

Gian Carlo Bastianini
Gian Carlo Bastianini

Campagnatico (Grosseto), 15 maggio 2022 - Colpo di scena a Campagnatico. E' stata respinta dalla commissione elettorale la candidatura del centrosinistra: Gian Carlo Bastianini non potrà correre per la poltrona di sindaco in quanto ha patteggiato alcuni anni fa per un reato contro la pubblica amministrazione.

La notizia è arrivata nella serata di sabato dopo che, al fotofinish, il centrosinistra aveva convinto l'ex assessore della Provincia a scendere in campo. Il reato risale agli anni in cui Bastianini era proprio assessore provinciale nell'allora giunta guidata da Leonardo Marras. Bastianini patteggiò otto mesi.

E a questo punto cambia tutto a Campagnatico. Perché in corsa rimangono i due candidati Luca Grisanti, attuale sindaco e a capo della lista civica di centrodestra "Insieme per Campagnatico, Grisanti Sindaco" e Elismo Pesucci, a capo di un progetto civico che vede l’appoggio di Forza Italia "Solidarietà e buon governo Pesucci sindaco

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?