Cerimonia per non dimenticare i caduti della Polizia. Una corona di alloro e poi la preghiera collettiva

Ieri mattina, a Grosseto, è stata ricordata la memoria dei caduti della Polizia con una cerimonia che ha visto la deposizione di una corona di alloro al cippo commemorativo. Un momento di raccoglimento e preghiera per ricordare il sacrificio di chi ha donato la vita per la sicurezza e la democrazia del nostro Paese.

Cerimonia  per non dimenticare i caduti della Polizia. Una corona di alloro e poi la preghiera collettiva
Cerimonia per non dimenticare i caduti della Polizia. Una corona di alloro e poi la preghiera collettiva

Ieri mattina, nel piazzale di fronte alla Questura, in occasione della giornata dedicata ai defunti sono stati ricordati i caduti della Polizia. Il questore di Grosseto Antonio Mannoni e il prefetto di Grosseto Berardino, dopo gli onori del picchetto di rappresentanza presente sul posto, hanno deposto una corona di alloro ai piedi del cippo commemorativo dei caduti della Polizia. Alla cerimonia hanno partecipato il cappellano provinciale della Polizia, una rappresentanza del personale in servizio della questura e della Sezione Anps di Grosseto. Dopo la deposizione della corona e l’esecuzione del "Silenzio d’Ordinanza", la cerimonia si è conclusa con un momento di raccoglimento e preghiera da parte di tutti. Il questore di Grosseto ha voluto ricordare che questa giornata "rappresenta un segno di profondo riconoscimento verso le donne e gli uomini della Polizia che hanno donato la propria vita per la sicurezza e la democrazia del nostro aese, per non dimenticare, attraverso il loro altissimo sacrificio, i valori che quotidianamente devono guidare l’operato dei poliziotti al servizio dei cittadini".