Il team di Affidaty.com

Grosseto, 11 settembre 2018 -  Affidaty. È questo il nome di una società per azioni maremmano-fiorentina che nata appena due anni fa come Srl ha già fatto il salto di qualità nel mondo delle società di capitali con una capitalizzazione a sei zeri e che adesso è l'emblema italiano dell'innovazione in fatto di tecnologia Blockchain.

A tal punto da essere l'unica azienda del Bel Paese a partecipare allo Switchear 2018, il congresso annuale sull'innovazione organizzato dalla Federazione ibero-americana dei Giovani Imprenditori, che quest'anno si terrà a Buenos Aires dal 17 al 19 settembre prossimi. Non un traguardo, ma solo un'ulteriore tappa di un percorso di crescita che sull'asse Firenze-Grosseto sta convogliando attenzioni da tutto il mondo.

In campo internazionale, Affidaty Spa, ad esempio, è cofondatrice di Infrachein, società di diritto lussemburghese che opera in Europa con il fine ultimo di contribuire insieme al Parlamento europeo alla valutazione degli scenari giuridici in ambito data protection. In Italia, invece, ha chiuso di recente un altro importante accordo di partnership con l'Associazione nazionale dei Giovani innovatori (Angi) proprio per lo sviluppo della tecnologia blockchain di cui Affidaty è leader.

“La Blockchain è un registro digitale distribuito – spiega Dane Marciano, CEO e Founder della società insieme a quattro soci co-fondatori (Niccolò Quattrini, Riccardo Setti, Marco Balduini, Jacopo Perillo) - Ogni unità del registro è un 'blocco', e i blocchi sono collegati tra loro nell’ordine in cui sono stati creati. Questi blocchi, connessi e protetti dalla crittografia, servono a registrare degli eventi, e assicurarsi che quella registrazione non venga mai cancellata, attraverso un sofisticato protocollo denominato “Smart Contract”.

Ma su questo terreno le partnership intraprese da Affidaty Spa sono molteplici. Oltre all'Angi è il caso di citare BitMiner, DTS s.r.l. (ivo.it), TÜV Rheinland Italia S.r.l., Valore Impresa e Confindustria Firenze. Per raggiungere l’obbiettivo di rivoluzionare il panorama del commercio grazie all’impiego della tecnologia che più di tutte sconvolgerà questo secolo, la Blockchain, Affidaty ha investito molto sul team Iot, denominato 'Beyond' e composto da visionari di eccellenze che ben presto renderanno note le architetture proprietarie grazie alla quali il cda Affidaty ha convinto un pubblico di investitori privati che hanno scommesso cifre a sei zeri sulla start-up. Molto presto, infatti, la società maremmano-fiorentina sarà in grado di gestire con tecnologia blockchain sistemi di pagamento, sitemi per la creazione di Smart-legal Contract, sistemi di voto e sistemi volti alla normalizzazione dei dati. Ecco perché importanti investitori stranieri hanno messo milioni di euro sopra Affidaty.

“Lealtà, correttezza, trasparenza e buonafede – conclude il Ceo Dane Marciano - sono i valori su cui abbiamo fondato Affidaty S.p.A.; la tecnologia che utilizziamo si pone l’obiettivo di essere sicura e veloce e, se così sarà, entrerà nella vita quotidiana di tutti silenziosamente, come se fosse sempre stata lì”.