Eugenio Giani
Eugenio Giani

Firenze, 21 ottobre 2020 -  "Partiamo bene, in questo primo confronto ho sentito tutti interventi molto costruttivi. E sono molto orgoglioso della mia squadra". Lo ha detto Eugenio Giani durante la replica conclusiva, ultimo capitolo del dibattito prima che il suo programma di governo venisse approvato dall'Aula. Giani si è diffuso a lungo su molti temi toccati nel dibattito e ha richiamato uno per uno gli interventi dei consiglieri di maggioranza e opposizione e per ciascuno ha risposto nel merito delle questioni sollevate.

Al "capogruppo Vincenzo Ceccarelli", assessore uscente del Partito democratico, ha rivolto un ringraziamento "per le sue riflessioni, che completano i miei ragionamenti"; parlando al capogruppo di Fratelli d'Italia, Francesco Torselli, che richiamava visioni del mondo contrapposte, Giani si è detto sicuro che "lungo il percorso potremo trovare più elementi di unità che di divisione".

A Giovanni Galli (Lega) Giani ha promesso: "sullo sport ti farò da contrappunto". Rispondendo alle osservazioni di Diego Petrucci (FdI), Giani ha anticipato l'annuncio della delega alla sanità: "Sarà assegnata a Simone Bezzini e domani faremo subito la prima riunione con i direttori generali delle tre Asl". Sulle maxi-Asl, ha osservato tra l'altro che "sono emersi aspetti positivi durante la pandemia".

Giani ha promesso un coinvolgimento costante del Consiglio regionale, "penso anche attraverso la commissione di Controllo, con incontri una volta la settimana". Alla capogruppo della Lega Elisa Montemagni ha fatto due promesse: "Sarò molto presente in Consiglio e le consentirò di filmarmi, mentre mi trovo in Aula", ricordando una forte polemica del gruppo Lega con l'allora presidente Enrico Rossi. Giani ha salutato Iacopo Melio (Pd), in collegamento streaming, "una bella figura, aiuterà tutto il Consiglio nelle battaglie per i diritti".

E ha annunciato la convocazione della Giunta, domani, "a villa medicea di Careggi. Partiremo da lì, subito dopo ci sposteremo a Novoli, per riunirci ai tavoli nelle sedi dove lavorano tante persone della Regione". Giani ha assicuraro, rivolgendosi ancora ai consiglieri di centrodestra, che è "molto orgoglioso della squadra che ho appena formato" e ha spiegato: "Opereremo attraverso atti concreti, nel quadro della trasformazione ordinamentale della Regione, che in questa fase acquista un carattere molto forte. Accresceremo la nostra capacità di legislazione, dove le esigenze dei cittadini ci chiedono di intervenire". Lo sforzo, in questa prima fase ancora segnata dall'emergenza Covid, "sarà nel mantenere il necessario equilibrio tra sanità ed economia, un equilibrio che andrà gestito con buonsenso, tenendo come riferimento l'orientamento del governo nazionale".