Andrea Della  Valle
Andrea Della Valle

Reggio Emilia, 7 maggio 2017 - Dopo partita caldo in casa viola al termine della sfida contro il Sassuolo pareggiata in extremis dalla Fiorentina con Bernardeschi. Proprio il talento viola commenta così la gara: "Per l'Europa è difficile, ma non molliamo mai e ci proveremo fino alla fine. Nelle ultime giornate ci è mancata lucidità nel gestire le partite ma lavoriamo per migliorare. Certo non è facile con questo ambiente. Mi dispiace per la squadra, perché è fatta di grandi uomini e non ci meritiamo questo trattamento", dice il numero 10 facendo riferimento alla contestazione da parte dei tifosi.

Fa discutere sui social network il labiale di Bernardeschi dopo il gol del pareggio, quel "Sti pezzi di m..." ripreso dalla tv. Non è chiaro a chi si riferisse il numero dieci viola, anche se su questo la Fiorentina ha fatto sapere che Bernardeschi non ce l'aveva con nessuno, ma che si è trattato solo di un modo volgare di esultare, senza altri riferimenti.

Sul tema della contestazione non nasconde la sua amarezza il patron Andrea Della Valle: "Ne parleremo tra qualche settimana perché ho qualcosa da dire ai nostri cari tifosi. Trovo incomprensibile l'atteggiamento che sta avendo questa minoranza soprattutto nei miei confronti. Mi anima solo la passione, ma ultimamente  loro atteggiamento mi sta prendendo in contropiede. Non lo capisco proprio, ne parleremo tra qualche settimana".

Della Valle sottolinea anche le decisioni arbitrali sfavorevoli ai viola,tema approfondito dal direttore generale Pantaleo Corvino: "Oggi sono stati determinanti gli errori arbitrali sul gol del possibile 2-0 che è stato annullato e sul rigore inesistente che ha portato all'espulsione di Gonzalo. I ragazzi hanno dato però il segnale di voler lottare fino alla fine. State vedendo tutti gli errori che stanno condizionando le nostre partite. Il pareggio al 94' e' importante, il Sassuolo nelle ultime partite non ha concesso nulla a nessuno. La squadra voleva dare una segnale importante a tutti e c'è riuscita".

A fine gara, ovviamente, parla anche il tecnico viola Paulo Sousa: "Ho visto tante cose positive oggi. Non siamo partiti benissimo, ma abbiamo reagito costruendo tanto", dice ai microfoni di Premium Sport. "Il calcio è cercare di divertirsi, onorare la nostra idea di calcio e onorare la maglia. Questi ragazzi formano un gruppo straordinario - ha aggiunto il tecnico portoghese - mettono sempre tutto sul campo e a volte vincono, altre no". Sousa ha poi chiarito sulla scelta di iniziare con Bernardeschi in panchina: "Ho deciso di avere Cristoforo in campo, sono scelte normalissime per un allenatore".