Bruno Barbieri a Firenze

Firenze, 16 aprile 2018 - Il programma di Bruno Barbieri in onda su SkyUno, "4 Hotel", fa tappa a Firenze per eleggere il milgior "boutique hotel" della città. La trasmissione di Sky, nata sulla scia del successo del "4 Ristoranti" di Alessandro Borghese, mette in sfida quattro albergatori di una città che devono soggiornare ciascuno nell'hotel dell'altro e dare un voto a location, camera, servizi e prezzo. Il voto finale di Barbieri confeziona così la classifica che premia il vincitore con 5mila euro da reinvestire nella propria attività.

Il confronto finale tra gli albergatori

E a Firenze non c'è che l'imbarazzo della scelta, se si parla di ospitalità alberghiera. In questo caso, però, l'attenzione era rivolta a una tipologia particolare: i boutique hotel, strutture dove ci sono generalmente poche camere, una diversa dall'altra, e dove alla cura del cliente viene prestata un'attenzione molto particolare.

E al lettore che vorrà vedere la puntata conviene fermarsi qui, altrimenti incapperà nello spoiler di chi ha vinto a Firenze.

In città si sono sfidate quattro strutture di alto livello. La sfida è partita da Palazzo Castri, in piazza Indipendenza, dove Chiara ha presentato un hotel con staff quasi tutto al femminile che punta molto sul suo giardino interno e sul centro benessere. Poi è stato il turno di Grand Amore Hotel & Spa di via de' Servi, dove il general manager Piergiorgio Cavallari ha spiegato la filosofia dell'hotel: "Siamo tutti dediti a rendere felici i clienti, siamo detective per scoprire le loro esigenze". E non stava affatto scherzando.

Terza tappa da Maarja con il suo Hotel Home di piazza Piave, 39 camere total white ispirato a Miami. "Strano per Firenze", ha chiosato lei stessa che punta a far sentire il ciente "come a casa".

Infine il quarto soggiorno da Matteo all'hotel Ad Astra , in Oltrarno, via del Campuccio, con il suo giardino considerato il più grande d'Europa tra quelli privati, che nelle speranze del suo padrone di casa deve sembrare "un po' la casa dell'amico ganzo", con tanto modernariato e pezzi unici.

Alla fine di severissime critiche incrociate nella "città della bellezza", come l'ha definita Barbieri, la classifica parziale data dai voti degli albergatori aveva premiato Palazzo Castri. Il voto di Barbieri ha però consegnato la vittoria all'hotel Ad Astra con 103 punti davanti a Palzzo Castri con 102, poi Grand Amore con 92 e Hotel Home con 87. Ma alla fine hanno fatto tutti una bella figura.