Simona Bonafé
Simona Bonafé

Firenze, 22 settembre 2020 -  "La vittoria di queste elezioni è la vittoria di una squadra. qui non c'è un capitano, c'è una squadra fatta di un territorio, fatti di sindaci, fatta di dirigenti regionali che ha dimostrato di essere credibile. aA me piacerebbe che anche a livello nazionale si guardasse a questa esperienza virtuosa per il futuro del partito democratico». Lo ha detto il segretario del Pd toscano Simona Bonafè commentando l'esito delle regionali. 

Alle regionali "siamo andati bene anche nei Comuni che avevamo perso come Siena, Pistoia, Pisa e Piombino (Livorno). A Piombino oggi siamo al 42%, l'anno scorso prendemmo il 23%. Registriamo una buona tenuta anche in città che oggi non governiamo. Il dato di Firenze è sopra abbondantemente al 40%, è la città che continua a dare grande soddisfazione al Pd", ha aggiunto. Quanto alle comunali, Bonafè ha sottolineato che "Cascina (Pisa) andrà al ballottaggio, e potremmo andare al ballottaggio anche a Arezzo. Invece abbiamo vinto al primo turno a Viareggio (Lucca) e Follonica (Grosseto)". Per la segretaria Dem, "c'è stata una mobilitazione del Pd veramente importante negli ultimi 15 giorni di campagna elettorale. Siamo tornati nelle piazze. Non abbiamo avuto paura, abbiamo dimostrato che le piazze le possiamo riempire tranquillamente e che parliamo con i cittadini". 

 

La giunta 

"La Giunta la fa il presidente, sarà Eugenio Giani a decidere e dovrà farlo anche in base al risultato del Pd. Sono convinta che faremo la scelta migliore per la Toscana",  ha detto poi . "Penso che mentre il centrodestra ha fatto una campagna elettorale totalmente nazionale, ovvero puntava sulla sconfitta della Toscana del centrosinistra per dare la spallata al governo, noi invece abbiamo fatto una campagna elettorale in cui ci siamo presi degli impegni con i cittadini e nella quale abbiamo detto che questo modello, che è conosciuto in tutto il mondo, è un modello che vogliamo migliorare con azioni concrete. Quindi penso che noi abbiamo parlato ai toscani, per i toscani".  "Susanna Ceccardi ha provato in questa campagna elettorale a mostrare il suo volto gentile - ha aggiunto - ma evidentemente gli elettori la ricordano bene come quella che dava lo spray al peperoncino alle donne per difendersi, o come quella che montava sulla ruspa".

 

Alle regionali «siamo andati bene anche nei Comuni che avevamo perso come Siena, Pistoia, Pisa e Piombino (Livorno). A Piombino oggi siamo al 42%, l'anno scorso prendemmo il 23%. Registriamo una buona tenuta anche in città che oggi non governiamo. Il dato di Firenze è sopra abbondantemente al 40%, è la città che continua a dare grande soddisfazione al Pd». Lo ha detto il segretario del Pd toscano Simona Bonafè commentando l'esito delle regionali. Quanto alle comunali, Bionafè ha sottolineato che «Cascina (Pisa) andrà al ballottaggio, e potremmo andare al ballottaggio anche a Arezzo. Invece abbiamo vinto al primo turno a Viareggio (Lucca) e Follonica (Grosseto)». Per la segretaria Dem, «c'è stata una mobilitazione del Pd veramente importante negli ultimi 15 giorni di campagna elettorale. Siamo tornati nelle piazze. Non abbiamo avuto paura, abbiamo dimostrato che le piazze le possiamo riempire tranquillamente e che parliamo con i cittadini». (ANSA).