Natale, l'albero addobbato è il grande protagonista. Presepe allestito in sei case su dieci

L’indagine di Coldiretti Toscana

L'allestimento dell'albero di Natale (Foto di repertorio)

L'allestimento dell'albero di Natale (Foto di repertorio)

Firenze, 11 dicembre 2023 - Quasi sei famiglie su dieci (55%) hanno deciso quest’anno di fare il presepe per non rinunciare a tradizione che considerano importante e che è simbolo di rinascita e di speranza. Tra i simboli che non mancheranno in quasi nove case su dieci (86%) c’è l’albero di Natale, una percentuale largamente superiore a quella che fa il presepe, che sale addirittura al 93% nel caso dei giovani tra i 18 e i 34 anni, secondo Coldiretti Toscana/Ixe’. Il 54% ha deciso di addobbare in casa o in giardino con luci, palline e festose decorazioni un abete vero, il 46% invece ha optato per un esemplare artificiale.   Tra chi allestisce il presepe si segnalano comunque notevoli disparità a seconda del genere, dell’età e del territorio. Se il 61% degli uomini è pronto a mettesi all’opera con statuine, bue e asinello, la percentuale scende al 49% nel caso delle donne, mentre tra le varie generazioni i più appassionati sono gli anziani (61%), anche se tra i giovani si segnala comunque un 54% che quest’anno allestirà la Natività.   "Il Presepe - sottolinea Letizia Cesani,  presidente Coldiretti Toscana - è una tradizione molto italiana, la cui origine viene fatta risalire a quello realizzato da San Francesco nel Natale del 1223 a Greccio e che da allora si è sviluppato in tutte le aree del Paese per raccontare la devozione, ma anche la sofferenza, la gioia e l’impegno nel lavoro e in famiglia attraverso personaggi figli dell’ispirazione religiosa ma anche della modernità".

Rossella Conte

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro