Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
22 apr 2022

Meteo Toscana: ponte del 25 aprile con l'ombrello

Tempo estremamente instabile. Andrà meglio sabato, ma poi dalla nottata di domenica atteso un altro peggioramento. Lunedì? Meglio al centro sud. "Ma questa pioggia è provvidenziale per scongiurare il rischio idrico estivo"

22 apr 2022
featured image
Le previsioni del tempo per la Toscana (24 e 25 aprile)
featured image
Le previsioni del tempo per la Toscana (24 e 25 aprile)

Firenze, 22 aprile 2022 - Nessuna alta pressione stabile all’orizzonte, pertanto il meteo prosegue ad essere molto incerto. Ombrello in mano per tutta la giornata di oggi, mentre andrà un po’ meglio sabato. Ma per poco. Insieme al consorzio Lamma vediamo un po’ cosa ci attende per il week end del 25 aprile. “Il tempo è molto instabile, tipico della stagione primaverile - ci rispondono dalla sala meteo -. Oggi, giornata molto grigia con deboli piogge, soprattutto al centro nord, che andranno ad esaurirsi in serata. Domani, sabato, ci attende una giornata discreta, con un cielo parzialmente nuvoloso ed il sole che di tanto in tanto farà capolino”. Ma sarà solo un breve assaggio di tempo buono, perché dal tardo pomeriggio arriveranno le piogge, a partire dalle province di Lucca, Pisa e Massa Carrara.

Tra la serata di sabato e la notte che precede la domenica, piogge e temporali anche sulle zone interne. E domenica? “Anche in questo caso dobbiamo aspettarci tempo estremamente variabile - continuano dal Lamma -. Non pioverà tutto il giorno: ci sarà un’alternanza di rovesci e temporali sparsi, inframezzati da sprazzi di sereno”. Quanto al 25 aprile, “il tempo migliorerà”, ma non sarà, soprattutto nelle aree più vicine all’Appennino, una giornata da tintarella. Per chi sogna il mare, lunedì “meglio dirigersi da Piombino in giù”, perchè nella costa nord il tempo sarà decisamente peggiore rispetto a quello previsto in Maremma. Al centro sud il 25 aprile si preannuncia parzialmente nuvoloso. Mentre al nord sarà bene non separarsi mai dall’ombrello. Se queste giornate grigie non fanno piacere a nessuno, è anche vero che la pioggia era quantomai necessaria. Ecco che “il lago di Bilancino è adesso quasi pieno” e che dunque, per le città, “non dovrebbe esserci rischio idrico durante l’estate”. È arrivata anche la sospirata boccata d’ossigeno per l’agricoltura, “ma la falda idrica resta in deficit”. Pertanto, potrebbero esserci “problemi per i pozzi ed i corsi d’acqua”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?