Fiorentina-Inter, Vlahovic esulta dopo il gol
Fiorentina-Inter, Vlahovic esulta dopo il gol

Firenze, 16 dicembre 2019 - Una,magia di Vlahovic in pieno recupero dà alla Fiorentina un meritato pareggio contro la corazzata Inter. Il giovane attaccante viola, entrato nella ripresa, sigla una rete splendida e  così la Fiorentina rompe la serie di sconfitte e salva la panchina di Montella. Una Fiorentina ancora non guarita, ma decisamente in progresso rispetto alle pessime prestazioni precedenti. Generoso Chiesa (vittima di molti falli), buona la manovra soprattutto nel primo tempo, decisivo Dragowski che ha tenuto i viola in partita.

Primo tempo - Tocca alla coppia Boateng-Chiesa (con Vlahovic in panchina)  il compito di guidare le manovre offensive di una Fiorentina alla disperata caccia di punti contro l'Inter capolista..

In avvio, subito problemi per Federico Chiesa che dopo lo scontro con un avversario zoppica vistosamente.per qualche minuto, poi si riprende. All'8' è suubito notte fonda per i viola: Borja Valero in area viola si beve Milenkovic e insacca da pochi passi. Un gol dell'ex che lo spagnolo (rimasto legato a Firenze) non festeggia.

I viola provano a reagire e al 14' Badelj si vede negare il gol da Handanovic. La squadra gigliata insiste e, almeno sotto il profilo del cuore ci prova. Alla mezz'ora, Boateng di tacco cerca di risolvere una mischia, ma non è fortunato. Chiesa, intanto, è bersagliato da falli continui dei nerazzurri. Al 38' viola sorpresi da un contropiede interista concluso in gol da Lautaro Martinez, ma l'arbitro (dopo intervento del var) annulla per fuorigioco di Lukaku.

Al 43' gran parata di Dragowski su colpo di testa di Lukaku. Nel finale di tempo i viola attaccano ancora e vanno vicini al gol prima con Boateng, poi due volte con Chiesa. 

Secondo tempo - Fiorentina sotto di un gol all'inizio della ripresa per il gol dell'ex più amato, Borja Valero, nel primo tempo. I viola, però, almeno hanno dimostrato nel primo tempo cuore e hanno fatto qualche buona manovra, decisamente meglio delle ultime deprimenti esibizioni. 

Al 5' Pulgar spreca una bella azione Boateng-Lirola-Castrovilli. Rispetto al primo tempo, l'Inter addormenta il gioco con un infinito possesso palla, che i viola faticano a interrompere. Al 14' Montella toglie Chiesa (più volte coilpito duro) e inserisce Vlahovic. Al 20' gran tiro di Castrovilli e splendida parata di Handanovic. Al 20' Montella toglie (tardivamente) uno spento Badelj per inserire Benassi.

Al 27' Dragowski sava ancora su Lukaku che tira a colpo sicuro da pochi passi. Alla mezz'ora, fallaccio di Lautaro Martinez su Dragwski in uscita.Il portiere viola, copito al volto, resta a terra per diversi minuti.

Al 38' Castrovilli (infortunato) deve uscire per far posto a Eysseric. Esce anche Borja Valero applaudito dai tifosi viola. 

I viola ci mettono il cuore e in pieno recupero trovano il pareggio con un capolavoro di Vlahovic: prende palla a centrocampo, vola in profondità ,semina gli avversari e infila un gol splendido.

Finisce la serie maledetta di sconfitte viola e Montella resta alla guida di una Fiorentina che ha risposto con il cuore.

Il tabellino

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj (20' st Benassi), Castrovilli (38' st Eysseric) Dalbert; Chiesa (14' st Vlahovic), Boateng. Allenatore: Montella

INTER (3-5-2) Handanovic; Bastoni (42' st Godin); De Vrij, Skriniar; D'Ambrosio, Vecino, Brozovic, Borja Valero (38' st Agoume), Biraghi; Lukaku, Lautaro Martinez (38' st Politano). Allenatore: Conte

Arbitro: Mariani di Aprilia

Reti: 8' pt Borja Valero; 47' st Vlahovic

Note: ammoniti Brozovic, Bastoni, Badelj, Dalbert, Borja Valero, Lautaro Martinez, Montella