Malore in campo per Castrovilli (fotocronache Germogli)
Malore in campo per Castrovilli (fotocronache Germogli)

Firenze, 25 gennaio 2020 - Per qualche istante Firenze ha tenuto il fiato sospeso per Castrovilli. Sono stati minuti di paura in casa viola quando il centrocampista al 64' della sfida col Genoa si è accasciato a terra, chiedendo l’aiuto dello staff sanitario: «Non capisco più nulla, non so dove mi trovo» il senso delle parole del viola quando si è messo a sedere in campo in preda alla confusione più totale.

Inevitabile il cambio e gli accertamenti a Careggi dove il giocatore alle 21 (quando già aveva ripreso conoscenza) si è sottoposto a una Tac. Castrovilli, che aveva raggiunto l’ambulanza deambulando da solo e che pian piano ha visto scomparire i giramenti di testa, ha poi ricevuto la visita in ospedale dalla compagna Rachele.

Per evitare complicazioni il medico che lo ha visitato ha consigliato di far passare la notte al giocatore a Careggi, anche se domani il numero 8 dovrebbe essere dimesso. Da capire quella che è stata la dinamica dell'infortunio, visto che Castrovilli si è sentito mancare senza aver avuto negli istanti precedenti alcun contatto con gli avversari (probabilmente tutto è dovuto a uno scontro di qualche minuto prima con Biraschi). La sua disponibilità in vista della gara di coppa Italia sarà valutata domani ma non è escluso che per precauzione possa essere tenuto a riposo.

Andrea Giannattasio