Il Premio Marzocco è stato assegnato al film iraniano "Song Sparrow" di Farzaneh Omidvarnia (foto). La cerimonia del 71° Concorso Nazionale e della 38° edizione del ValdarnoCinema Film Festival si è svolta n streaming sulla piattaforma di Mymovies. La scelta del miglior film è stata affidata alla giuria ufficiale, composta da Isabella Sandri (presidente), Giuseppe M. Gaudino, Adriano Piccardi. La motivazione...

Il Premio Marzocco è stato assegnato al film iraniano "Song Sparrow" di Farzaneh Omidvarnia (foto). La cerimonia del 71° Concorso Nazionale e della 38° edizione del ValdarnoCinema Film Festival si è svolta n streaming sulla piattaforma di Mymovies. La scelta del miglior film è stata affidata alla giuria ufficiale, composta da Isabella Sandri (presidente), Giuseppe M. Gaudino, Adriano Piccardi. La motivazione dell’assegnazione del Marzocco: “Poetico e straziante. Più incisivo di un estremo documentario di denuncia. Una lenta e dettagliata descrizioneesplorazione della macchina da presa su sogni, desideri, sentimenti, aspettative di un gruppo di clandestini interpretati da commoventi e teneri pupazzi. Ogni battito di ciglia, sguardo, increspatura dei tessuti ci avvicina incredibilmente all’umano più dell’umano stesso”.

I riconoscimenti continuano con: la miglior regia ad “Amateur” di Simone Bozzelli; la migliore sceneggiatura a “Il fagotto” di Giulia Giapponesi; la migliore interpretazione maschile a Sukhpal Singh nel ruolo di Krishna nel film "Il vegetariano" di Roberto San Pietro; la migliore interpretazione femminile a Elena Cotta nel ruolo di Agnese nel film "Cento metri quadri" di Giulia Di Battista; lo stesso premio è stato assegnano ex-aequo a Sadaf Asgari nel ruolo di Sadaf nel film "Exam" di Sonia K. Hadad. La rassegna continua con il Premio "Amedeo Fabbri" per la miglior fotografia, che è andato a "L’alleato" di Elio Di Pace - fotografia di Andrea Benjamin Manenti. Il premio "Luciano Becattini" è stato assegnato per il miglior montaggio a "Supereroi senza superpoteri" di Beatrice Baldacci.

La rosa di riconoscimenti continua con il Premio Banca del Valdarno, che è stato assegnato a "Il vegetariano" di Roberto San Pietro. Premi collaterali: il Franco Basaglia, legato alle tematiche della salute mentale, è andato al film "Damiano non è un marziano" di Valerio Gnesini. Il Diari di Cineclub a "L’attesa" di Angela Bevilacqua; infine il premio Anpi 2020 a "Oltre il fiume" di Luca Zambolin. I film potranno essere visti ancora fino a domani in forma gratuita all’indirizzo www.mymovies.itondemandValdarnocinema.