Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
26 mag 2022

Rappresentanti sindacali per i lavoratori interinali

Scandicci fa da apripista: su dieci aziende dell’area metropolitina tre sono qui. Dopo Frigel e Giotti tocca a Oroplac eleggere una Rsu per i precari

26 mag 2022
fabrizio morviducci
Cronaca
Operaio al lavoro, foto d’archivio
Operaio al lavoro, foto d’archivio
Operaio al lavoro, foto d’archivio
Operaio al lavoro, foto d’archivio
Operaio al lavoro, foto d’archivio
Operaio al lavoro, foto d’archivio

di Fabrizio Morviducci

Una rappresentanza sindacale per gli interinali. Prosegue la battaglia sindacale per dare una tutela ai lavoratori cosiddetti ‘somministrati’. Scandicci è uno dei territori con più aziende, dove si questo processo va avanti in maniera costante. Ieri è stata eletta la prima Rsu dei somministrati alla Oroplac, azienda con oltre un secolo di esperienza nel settore della galvanotecnica. I lavoratori, con un’affluenza del 70%, hanno eletto tre delegati della lista Nidil Cgil. Un grande risultato raggiunto insieme a Fiom Cgil che pochi giorni prima aveva eletto la Rsu aziendale.

"L’organizzazione e la partecipazione diretta dei lavoratori in somministrazione – fanno sapere dal sindacato – è fondamentale per estendere le tutele ed uscire dall’invisibilità e dalla precarietà". Questa elezione non è una esperienza isolata ma è la decima che avviene in aziende della Città Metropolitana di Firenze. Di queste dieci 3 sono a Scandicci (Oroplac, Frigel e Giotti). Le altre sono Nuovo Pignone, Ciesse, Denso, Capp Plast, Termolan, Antonini, Bitossi). Il sindacato ha reso noto che alcune di queste rappresentanze sono già decadute perché nel frattempo sono stati raggiunti accordi per stabilizzare i lavoratori.

"Questo dimostra – dicono ancora i sindcacati – come l’organizzazione e la partecipazione diretta dei lavoratori in somministrazione sia fondamentale per estendere le tutele ed uscire dall’invisibilità e dalla precarietà". Il ricorso al lavoro interinale è sempre più esteso nell’area metropolitana; secondo i dati, la somministrazione ha raggiunto la soglia dei 10mila occupati nella Provincia di Firenze, molti di loro in questa condizione da lunghi anni, per questo Nidil Cgil Firenze è impegnata nel rafforzare la democrazia e la partecipazione nei luoghi di lavoro a partire da chi vive una condizione di precarietà.

A Scandicci la prima Rsu degli interinali, quella della Frigel, azienda che produce impianti industriali di refrigerazione, è stata eletta nel 2019. Ma nel 2021, dopo due anni di impegno sindacale è arrivato il primo accordo che sanciva la stabilizzazione a tempo indeterminato e alle dirette dipendenze di Frigel della quasi totalità dei lavoratori in somministrazione, che erano 18, con il riconoscimento pieno dei periodi di anzianità pregressa. Un modello virtuale che anche in questo caso i sindacati sperano di riprodurre anche alla Oroplac.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?