Firenze, 4 marzo 2018 - La morte di Davide Astori lascia sotto choc la Fiorentina. E il suo presidente Andrea Della Valle parla alla stampa rivolgendosi alla città.

"Voleva chiudere la carriera alla Fiorentina, lunedì avrebbe firmato il rinnovo - dice Adv profondamente provato da una domenica tragica per i colori viola - Questa morte è una prova durissima per tutti noi. Il nostro pensiero va alla famiglia, alla compagna, alla figlioletta. Davide ha vissuto quattro grandi anni con noi. E' stato entusiasta, la scorsa estate di abbracciare il nuovo progetto con tanti giovani".

Della Valle ricorda ancora: "La sera prima di Bologna-Fiorentina sono andato a trovare la squadra. Ho parlato una mezz'oretta con lui del team. Sembrava lui il direttore sportivo. Era davvero un grande capitano". Della Valle parla poi a Firenze: "La città adesso ci stia vicino. La squadra adesso deve reagire, lo dobbiamo a Davide e alla sua famiglia. Lo choc di tutti noi era forte per un ragazzo che aveva qualità umane oltre che tecniche. Ci mancherà molto. E' facile dirlo di chi non c'è più, ma lui aveva veramente qualcosa di speciale".