Giancarlo Carniani
Giancarlo Carniani

Alberghi fiorentini: «Sciacalli sulle aziende del turismo in crisi»
di Monica Pieraccini

La situazione degli alberghi e delle strutture ricettive sta diventando sempre più grave e difficile. Giancarlo Carniani, vicepresidente di Confindustria Firenze, general manager dell’hotel Plaza Lucchesi e di Villa Olmi è sempre stato ottimista. Durante il primo lockdown ha rispolverato una passione di gioventù e, nel suo albergo vuoto si è messo a fare il dj. Adesso l’ottimismo e la determinazione hanno lasciato spazio alla preoccupazione e all’angoscia.


L'OSPITE 

Signor Carniani, qual è la situazione attuale degli alberghi fiorentini? 
«La situazione delle aziende è disperata. Ci sono una marea di sciacalli che girano attorno ai cadaveri. Telefonate continue, a me, ai miei colleghi. Ogni giorno ci piovono addosso offerte, immobiliaristi che vogliono comprare le nostre aziende in ginocchio».

Vi sentiti aiutati dalla gestione politica di questo momento così complicato?
«I ristori arrivati sono niente. Ci aspettiamo qualcosa, ma è dall’anno scorso che aspettiamo. Non è stato fatto niente di concreto. Promesse, solo promesse»

Clicca per continuare la lettura