Gkn
Gkn

Firenze, 30 settembre 2021 - È stato sottoscritto unitariamente un accordo che consente l'accesso alla Cassa integrazione per cessazione di attività per i 32 lavoratori della Easy Group, azienda di logistica e servizi dell'indotto della Gkn di Campi Bisenzio, fallita il 18 giugno scorso. Ad annunciarlo sono Fit-Cisl e Cisl, spiegando che è stato firmato da ministero del Lavoro, Regione Toscana, Fallimento Easy Group, Rsa, Filt-Cgil, Fit-Cisl, Usb.

«È un risultato importante per i lavoratori che, grazie all'accordo – commentano il segretario generale Cisl Firenze-Prato Fabio Franchi e il segretario generale Fit-Cisl Toscana Franco Fratini – potranno beneficiare degli ammortizzatori sociali a cui altrimenti non avrebbero avuto accesso». «Questa firma – aggiungono – rende inoltre giustizia alla Fit-Cisl, che in un volantino nell'estate scorsa auspicava esattamente questa conclusione e che per questo fu oggetto di attacchi duri, fino alla rimozione delle bandiere all'esterno della Gkn. Il fatto che oggi tutte le sigle abbiano condiviso questo accordo, conferma che, al di là delle strumentalizzazioni, quella era la strada da seguire per il bene dei lavoratori».

Intanto, proprio in merito alla vertenza Gkn è arrivata la convocazione dal ministero dello Sviluppo Economico. L'appuntamento è per il 7 ottobre alle 15. L'incontro, si legge nella convocazione inviata dalla viceministra Alessandra Todde ad azienda, sindacali, enti locali e ministero del Lavoro, si svolgerà in modalità mista, in presenza e da remoto.