Il cantiere della nuova scuola a Marcignana
Il cantiere della nuova scuola a Marcignana
EMPOLI Una scuola in legno. Sta nascendo a Marcignana la nuova ‘Dante Alighieri’. L’opera ha un costo di 1.743.255 euro, completamente finanziato con fondi ministeriali per l’adeguamento strutturale e antisismico degli edifici scolastici. Secondo il cronoprogramma, previsto dall’ufficio Lavori pubblici del Comune, i ragazzi dovrebbero entrare nella nuova scuola primaria a settembre. La ditta...

EMPOLI

Una scuola in legno. Sta nascendo a Marcignana la nuova ‘Dante Alighieri’. L’opera ha un costo di 1.743.255 euro, completamente finanziato con fondi ministeriali per l’adeguamento strutturale e antisismico degli edifici scolastici. Secondo il cronoprogramma, previsto dall’ufficio Lavori pubblici del Comune, i ragazzi dovrebbero entrare nella nuova scuola primaria a settembre. La ditta incaricata si sta apprestando a montare la struttura in legno, ovvero pannellature che rappresentano il perimetro esterno dell’edificio.

"Costruire una scuola nuova riempie sempre di gioia. Forse sono notizie in controtendenza rispetto al periodo che stiamo vivendo – sottolinea il vicesindaco Fabio Barsottini – ma questo lavoro racconta di una comunità che ha scelto di resistere e di investire sul proprio domani. Una scuola più bella, più sicura e più sostenibile. Questo è il futuro". Il progetto ha visto la demolizione e ricostruzione della vecchia scuola primaria di Marcignana. L’area della nuova scuola ‘Dante Alighieri’ di fatto sarà più grande, è stato aggiunto un lotto per consentire l’ampliamento del complesso fino a via Giovanbattista Nardi.

La novità è che su questa strada sarà spostato l’ingresso alla scuola, lì si trova un piccolo parcheggio, in modo da rendere più agevole e sicuro l’ingresso e uscita degli alunni. In corrispondenza dell’entrata sarà realizzata una pensilina che permetterà l’accompagnamento protetto dei bambini al portone. L’edificio ospiterà 125 alunni. La scelta di ricostruire il plesso scolastico nello stesso luogo deriva dalla volontà dell’amministrazione di mantenere nel tessuto urbano della frazione di Marcignana la scuola non solo come servizio ma anche per il ruolo centrale e sociale che essa rappresenta. Il progetto prevede caratteristiche architettoniche e costruttive che lo distingueranno come architettura bioclimatica ad elevate prestazioni energetiche ed elevata sicurezza sismica. In particolare verrà realizzato un edificio N-ZEb ad energia quasi zero in classe sismica IV.