L’asso dello snowboard. Un talento di otto anni fa 100 km per allenarsi e vince tre titoli italiani

Da Montespertoli all’Abetone per coltivare la propria grande passione . Il piccolo Lapo Guasti ha dominato la categoria Baby a Cervinia. "Sono felice, sono state prove difficili, ma mi sono divertito molto". .

L’asso dello snowboard. Un talento di otto anni fa 100 km per allenarsi e vince tre titoli italiani

Da Montespertoli all’Abetone per coltivare la propria grande passione . Il piccolo Lapo Guasti ha dominato la categoria Baby a Cervinia. "Sono felice, sono state prove difficili, ma mi sono divertito molto". .

MONTESPERTOLI

Conosciuta in tutta Italia (e non solo) per il vino Chianti, con i suoi 257 metri di altitudine sul livello del mare, difficilmente il nome di Montespertoli poteva essere accostato ad un talento degli sport invernali. Bene, da quest’anno non è più così e il merito è tutto del campioncino in erba Lapo Guasti, che ad appena 8 anni si è laureato campione italiano di snowboard. E non una volta sola, ma ben tre: al campionato tricolore di Cervinia, il giovanissimo atleta della Scuola Gap dell’Abetone ha infatti trionfato in tutte le specialità (SalomGigante, BorderCross e Freestyle) della categoria Baby (7-8 anni). "Un impresa non da poco, considerando che si è dovuto confrontare con molti bambini provenienti dalle più importanti stazioni del nord Italia, tutte molto più attrezzate di noi per gli allenamenti". Le parole sono quelle del tecnico Simone Gambelli, che aggiunge. "Che fosse forte lo si era visto e dopo la vittoria ai regionali mi aspettavo che potesse far bene anche a Cervinia, ma certo vederlo vincere con buon margine tutte e tre le discipline è stata una soddisfazione enorme". Lo stesso Lapo, in maniera molto genuina, ha risposto così alla domanda “Qual’è la prima sensazione che hai provato salendo sul gradino più alto del podio?“. "Felicità, non me lo aspettavo".

"Sono state delle gare difficili – ha proseguito il campioncino – ma mi sono divertito molto. A farmi provare per la prima volta lo snowboard è stato mio padre quando avevo tre anni e fin da piccolo ho sempre desiderato gareggiare". Un talento, quello di Lapo, che ha nella versatilità la sua miglior qualità, come sottolinea coach Gabelli. "Con la tavola si può scendere puntando verso valle sia con il piede destro che con il sinistro e lui sa farlo indistintamente, oltre al fatto che ha la stoffa per eccellere in tutte e tre le discipline agonistiche, caratteristica decisamente rara. Lapo poi è un bambino tranquillo e rispettoso degli avversari, con cui è sempre il primo a complimentarsi".

Allenamenti tutti i weekend in montagna con più di 100 chilometri da percorrere, oltre ad un programma specifico di ginnastica acrobatica durante la settimana al palazzetto dello sport di Montespertoli con l’aiuto della Montesport, e prima delle gare con tanto di giorni scolastici saltati. "Affittiamo un appartamento all’Abetone per tutta la stagione invernale – spiega papà Andrea – dove ogni fine settimana andiamo tutti per accompagnare Lapo, dato che anche io, la mamma e il fratellino Duccio facciamo snowboard. Ci tengo anche a ringraziare le maestre delle Elementari che sono molto disponibili. Addirittura i compagni di classe gli preparano spesso degli striscioni per incoraggiarlo prima della partenza per una gara. L’anno scorso giunse quarto in tutte e tre le gare, quindi quest’anno ha fatto un balzo enorme. Cosa lo aspetta per il futuro? Per il momento prendiamo questi risultati per quello che sono, la vera selezione avverrà più avanti anche in base alle possibilità di allenarsi. Anzi da questo punto di vista mi piace sottolineare come questo exploit renda merito a Gambelli e alla sua scuola, che nonostante tutte le difficoltà per la mancanza di strutture adeguate, riesce a preparare al meglio questo bambini facendoli divertire e crescere in un ambiente sano".

Simone Cioni